Deezer è un’app piuttosto diffusa che permette di ascoltare musica in streaming, che impara dalle preferenze dell’utente e di seguito propone contenuti personalizzati: ecco come funziona e come iscriversi.

Canzone

Vero è che tra i servizi di streaming musicale, Spotify ha conseguito un ruolo di leader del settore. D’altronde, la formula con cui Spotify si propone agli utenti è vincente: abbonamenti gratuiti e non, e una libreria super fornita, con circa 70 milioni di canzoni e 2,6 milioni di podcast, da sentire in pochi clic. Tuttavia, il settore è quanto mai popolato di alternative interessanti: sono più d’una le applicazioni concorrenti presenti sul mercato, le quali destano sicuramente la curiosità degli appassionati sul piano delle funzionalità, ma anche su quello dei costi e della qualità complessiva di quanto offerto.

Di seguito vogliamo focalizzarci su una di queste alternative, che prende il nome di Deezer. Cercheremo di cogliere tutti gli aspetti degni di nota della sua offerta, per capire se davvero può considerarsi una valida alternativa in tutto e per tutto a Spotify e a tutti gli altri concorrenti del settore.

Che cos’è Deezer?

Già nel 2007 nacque Deezer, a Parigi. Un progetto innovativo, specialmente all’epoca di lancio, che rappresenta oggi una ulteriore proposta da considerare, per quanto attiene allo streaming musicale. Questo servizio, di proprietà di Access Industries, comprende una assai consistente quantità di musica, che oltrepassa non di poco i 70 milioni di file. Ci sono anche tantissime playlist, che il team di sviluppo aggiorna giorno dopo giorno.

In breve, l’offerta Deezer è versatile perchè può essere ascoltata su mobile, pc/mac e differenti supporti tra i quali altoparlanti smart; TV intelligenti; stick tv o automobili con l’app proprietaria. Le offerte di Deezer sono più d’una, come vedremo nel dettaglio più avanti, ma prima di scegliere l’interessato può provare il funzionamento per 30 giorni. Ciò chiaramente al fine di capire se il servizio di streaming musicale in oggetto, può fare al caso suo.

Per esempio, interessante è la funzione di Deezer, che consente di scegliere le canzoni in base alle proprie preferenze musicali (funzione Deezer Flow), di salvarle e di realizzare delle raccolte personalizzabili dall’utente in ogni momento. Ma procediamo con ordine.

I dispositivi per poter sfruttare i servizi Deezer: ecco quali sono

Negli ultimi tempi, la crescita di coloro che sfruttano le funzionalità dei servizi di streaming musicale è stata esponenziale, anche in considerazione del mutamento di abitudini legato alla pandemia e al lockdown.

Molta più gente nelle proprie abitazioni per molte più ore al giorno: ecco perchè lo streaming musicale si è diffuso ancora di più. Oggi a questo fiorente settore si controbilancia il tracollo delle vendite in download e di CD. D’altronde lo streaming porta con sè dei grandi vantaggi, su tutti quello di poter avere sempre a portato di mano la musica preferita, ma ci sono anche vari altri servizi a disposizione degli utenti.

In ogni caso, a molti interesserà sapere quali sono i dispositivi tecnologici che permettono di fruire dei contenuti proposti da Deezer. Ebbene, il servizio è utilizzabile sia attraverso l’applicazione Web; che usando un dispositivo Android, iOS, Windows 10/Mobile, BlackBerry, Fitbit, Apple Watch, Android Wear e smartwatch Garmin.

Ma non solo: infatti oltre a questo, Deezer può essere sfruttato su diversi sistemi audio per la casa (come ad es. quelli offerti da Bose e Sonos), Xbox Live e sistemi audio per le auto. Per non sbagliare, in ogni caso è preferibile fare riferimento alla pagina Dispositivi del portale Web ufficiale: in essa compare la lista completa di tutti i prodotti supportati. Clicca qui per visualizzarla.

Come creare un account Deezer: i passi da compiere

Per creare un account su questa piattaforma di streaming musicale on-demand, occorre rispettare poche e semplici istruzioni. Si può utilizzare il dispositivo preferito, e di seguito vedremo come accedere usando il sito web accessibile da ogni browser.

Ecco in sintesi i passaggi da seguire:

  • apertura del programma di navigazione web predefinito sul proprio PC e collegamento con la pagina web dedicata alla registrazione di un nuovo account Deezer;
  • compilazione dei campi indirizzo e-mail, nome utente e password;
  • impostazione di sesso e età con i menù ad hoc;
  • conferma dell’identità;
  • clic sul pulsante Registrazione per creare il proprio account.

Ma come già previsto per tanti altri servizi web, l’utente può fare anche prima ad iscriversi, se accede a Deezer attraverso con il proprio profilo Facebook o Google.

Lo ribadiamo: punto a favore di Deezer è la possibilità di accedere da una varietà di dispositivi come PC Desktop, laptop, smartphone, tablet, smartwatch, altoparlanti, assistenti vocali, Smart TV, console da gioco e non solo.

Inoltre, se l’utente ha un pc con Windows 10, potrà scaricare il client ufficiale dal Microsoft Store. Compiuta l’installazione, occorre aprire il software, premere su Registrazione in basso, compilare i campi richiesti come visto sulla versione Web e cliccare su Registrazione. Altrimenti, si può cliccare su Facebook o Google per effettuare il login sfruttando gli account rispettivi.

Invece, laddove l’utente utilizzi uno smartphone o un tablet Android, una volta scaricata l’app dal Play Store e di fatto installata nel proprio dispositivo, occorre aprirla e premere su ‘Registrati’ in basso a destra. Dopo questa operazione, è necessario compilare i campi E-mail, Password, Nome utente, Età e Sesso e cliccare infine su Registrati. Anche in questa ipotesi, è ammesso la possibilità di utilizzare il proprio profilo Facebook o di Google per compiere il login. Di fatto semplificando e velocizzando le operazioni.

Molto intuitiva la procedura di registrazione di creazione account, anche per quanto riguarda coloro che hanno un iPhone o un iPad. Infatti, occorre semplicemente scaricare ed installare l’app ufficiale dall’App Store, avviarla e cliccare su Registrati. Dopo ciò, serve compilare i campi mostrati (E-mail, Password, Nome utente, Età e Sesso) e cliccare su Registrati. Anche in questo caso è possibile usare Facebook e Google per fare il login e accorciare i tempi.

Deezer: perché la modalità Flow è utile per l’utente

Come accennato, Deezer è simile a Spotify per quanto attiene alle playlist. Infatti ci sono sia quelle quelle create dall’utente, ossia quelle personali, ma anche quelle Mix, vale a dire automatiche e divise per generi musicali.

Interessante peculiarità di Deezer è rappresentata dalla modalità Flow che permette di creare playlist automatiche in relazione ai propri gusti musicali. E tutto in modo molto semplice: è sufficiente aggiungere ai propri preferiti il brano in ascolto, che questo dirà all’algoritmo quali sono i gusti personali in fatto di musica. Con il risultato che più preferenze sono indicate dall’utente, e più focalizzata sarà la playlist, creata in automatico da Deezer Flow. Si tratta di una funzionalità certamente apprezzata dalla tutta comunità di utenti di questo servizio di streaming musicale.

Insomma, ciò che contraddistingue Deezer dalla sempre più agguerrita concorrenza, è anche la funzione Flow. Questa piattaforma per lo streaming musicale punta infatti assai sulla comprensione dei gusti dei propri utenti, in modo da dare loro i brani più adatti senza che debbano andare a cercarli all’interno del catalogo, che ricordiamo è composto di milioni e milioni di brani. Flow, con il tempo, impara a conoscere i gusti del singolo fruitore e propone di seguito la musica più adatta alle proprie preferenze. Ma anche consigli sulle novità ed artisti emergenti. Deezer fornisce altresì i testi dei brani che l’utente sta ascoltando. Le parole infatti compariranno sulla schermo e ci si potrà esibire alkaraoke senza inventare le parole.

Anzi si può pacificamente affermare che la caratteristica principale di Deezer rispetto a Spotify è rappresentata dalla personalizzazione dei brani proposti in relazione alle preferenze dell’utente, in virtù della citata modalità Flow, che come accennato ogni giorno propone all’utente nuove compilation di brani legate alle sue abitudini di ascolto.

Deezer, che cos’è la sezione Shows

Oltre ai brani musicali, Deezer offre anche podcast e l’anno scorso l’app ha messo a disposizione dell’utenza Shows, ossia la sezione che permette di tenerne traccia nel proprio account, proprio accanto alla sezione Musica, e che ora è disponibile anche in Italia, con contenuti in lingua italiana.

Insomma, l’app si rinnova periodicamente per dare un servizio sempre migliore ai suoi utenti e l’ultima novità è appunto costituita dalla sezione Shows, con una nuova funzione per i podcast. La sezione dà suggerimenti personalizzati sul profilo degli utenti per proporre i podcast più azzeccati.

In particolare, gli utenti potranno accedere a ben 15 categorie e sottogeneri di podcast su ogni argomento, dalla musica alla storia, dalla cucina alle notizie. Si potrà riprodurre gli ultimi episodi, o scegliere i podcast in rapporto alla durata. Il tutto a vantaggio dell’utente e dei suoi interessi.

Piani Deezer Free, Premium, Family, HiFi, Student

Attenzione ai dettagli circa l’utilizzo: infatti, nella versione free per computer e tablet è possibile ascoltare tutta la musica senza vincoli o limiti di alcun tipo. Vi sono tuttavia degli inserimenti pubblicitari, all’ovvio fine di remunerare la piattaforma che non fa pagare abbonamenti in caso di servizi a costo zero.

Inoltre, se è vero che su smartphone è possibile utilizzare la modalità Flow, su altri dispositivi, come ad es. alcuni HiFi che supportano lo streaming, è disponibile esclusivamente la modalità Mix e la Smart Radio, e non è possibile saltare le tracce.

Di seguito i piani previsti, con i prezzi di riferimento:

  • Deezer Free: costo zero;
  • Deezer Premium: 9,99 euro al mese o  99,90 euro l’anno;
  • Piano Deezer Family: 14,99 euro al mese;
  • Deezer HiFi: 14,99 euro  al mese;
  • Deezer Student: 4,99 euro al mese.

Le funzioni e i costi dei piani Deezer

La qualità audio dei contenuti Deezer cresce se l’utente decidere di sottoscrivere un abbonamento, e maggiore è il costo dell’abbonamento, maggiore è la qualità. Ciò chiaramente allo scopo di invogliare il cliente che apprezza Deezer, a passare ai prodotti a pagamento.

Com’è evidente da quanto appena riportato, l’app Deezer è disponibile in vari piani di abbonamento. Il piano Deezer Free è del tutto gratis e include la riproduzione casuale di tutto il vasto catalogo di contenuti audio. Per chi invece sceglie Deezer Premium, al costo di 9,99 euro al mese dopo 30 giorni gratis di prova, si sommano la possibilità di ascolto anche offline, la riproduzione dei brani su scelta dell’utente e lo stop alla pubblicità. Il piano Deezer Family include la possibilità di accedere all’app da 6 account distinti, oltre a comportare un mese gratis per poi avere un rinnovo a 14,99 euro ogni mese.

Ma attenzione: per i veri cultori del mondo musicale, che intendono ascoltare i brani in alta definizione, l’abbonamento più idoneo è Deezer HiFi, sempre con un mese di prova gratuito e poi al costo di 14,99 euro al mese.

Vi sono anche offerte speciali per un target di utenti specifico, come Deezer Student, vale a dire il piano pensato per gli studenti che offre la versione Premium a 4,99 euro al mese, e un Piano annuale che prevede un anno di Deezer Premium a 99,90 euro invece di 119,80 euro. Non solo: se si vuole fare un regalo, l’app prevede anche le gift card Deezer da 3, 6 o 12 mesi di musica senza limiti per chi si desidera.

Deezer HiFi è l’offerta di punta: ecco tutti i vantaggi

Abbiamo accennato ai costi e caratteristiche dell’offerta di streaming musicale denominata ‘Deezer HiFi’, ma quest’ultima ha davvero tanti vantaggi inclusi, che vogliamo di seguito riportare. Deezer HiFi  dà tutti i vantaggi di Deezer Premium e in più consente di ascoltare brani FLAC (suono senza alcuna perdita di qualità) in alta fedeltà.

Si tratta infatti di un’offerta che, a fronte di un costo mensile non elevato, comporta una serie di benefici, che saranno certamente apprezzati dai cultori del mondo musicale e del suono pulito:

  • possibilità di ascoltare qualunque brano, sempre senza pubblicità, anche offline;
  • possibilità di ascoltare musica FLAC con suoni ad alta fedeltà, proprio come in studio di registrazione;
  • ascolto in FLAC su più dispositivi, inclusi l’app desktop, il web player, iOS, Android e Xbox;
  • disponibili milioni di brani FLAC, di tutti i generi;
  • piena compatibilità con sistemi audio di fascia alta, per avvalersi di una musica di qualità cristallina nel proprio home sound system;
  • esperienza musicale privilegiata, con esclusivo accesso prioritario ai brani 360 Reality Audio nell’applicazione 360 di Deezer.

In buona sostanza, l’offerta Deezer HiFi è una spanna sopra tutte le altre. Ecco quanto riportato nella pagina web ufficiale in proposito: “Con il Suono ad alta fedeltà avrai uno streaming musicale cristallino, con qualità da CD. Potrai sperimentare la musica che ami proprio come se fossi nello studio di registrazione.

  • Deezer HiFi
    FLAC – 16 bit 1411 kbps
    Alta fedeltà, qualità da CD
  • Deezer Premium
    MP3 – 320 kbps
    Compresso, alta qualità
  • Deezer Free
    MP3 – 128 kbps”

Ricordiamo altresì che i file musicali sono di solito compressi per dare uno streaming più veloce e pratico. Ma con Deezer HiFi il suono è sempre in alta fedeltà, e ciò comporta che si ottengono file musicali codificati in formato FLAC (16 bit, 1411 Kbps). In breve, come sopra accennato, l’alta fedeltà è audio cristallino con una qualità da CD.

Alcune interessanti FAQ sul Deezer HiFi

Abbiamo dunque visto che l’offerta di streaming musicale denominata Deezer HiFi è quella preferibile per quanto attiene al rapporto qualità-prezzo. Vi sono altresì alcune precisazioni da fare per quanto attiene i dettagli di utilizzo del servizio, che sicuramente interessano ai potenziali utenti. Vediamole di seguito.

Nel caso di account Deezer Premium già attivato, non serve creare un secondo account per Deezer HiFi. Infatti, si può fare l’upgrade a Deezer HiFi nella sezione Gestisci il mio abbonamento delle impostazioni del proprio account. Anzi, anche tutti i Preferiti e i contenuti scaricati saranno salvati quando l’abbonamento è aggiornato.

Inoltre, si può avere più di un profilo con Deezer HiFi, grazie al nuovo piano Deezer Family HiFi che consente di avvalersi del suono ad alta fedeltà su un massimo di 6 account.

Deezer HiFi è fruibile da un’ampia varietà di dispositivi. Infatti, si può accedere a Deezer HiFi dall’app desktop, web player, qualsiasi smartphone iOS o Android. Deezer HiFi è anche integrato su Xbox, Chromecast, Sonos e altri dispositivi tecnologicamente avanzati. In ogni caso, è di riferimento la pagina Dispositivi per vedere tutti i dispositivi compatibili con Deezer HiFi.

Con Deezer HiFi è possibile disdire liberamente l’abbonamento

L’offerta citata assicura una prova gratuita di un mese del servizio Deezer HiFi. Alla fine del periodo di prova, l’utente sarà automaticamente trasferito a un abbonamento Deezer HiFi a prezzo pieno a 14,99 euro al mese. Ma è ammessa la possibilità di disdetta almeno 48 ore prima del rinnovo automatico. In particolare, detta offerta non è vincolante: infatti, l’utente può annullare l’abbonamento in ogni momento.

Inoltre, come riportato nella pagina web ufficiale ad hoc: “Questa offerta è riservata agli utenti che non hanno mai usufruito di un periodo di prova gratuito o di una promozione Deezer e/o che non sono o non sono mai stati abbonati a un’offerta Deezer a pagamento. Offerta valida una sola volta per ciascun utente. Offerta non cumulabile con altre offerte. Per usufruire di questa offerta, devi inserire dettagli di pagamento validi, accedere o creare un account e accettare i Termini generali di utilizzo del servizio Deezer”.

LEGGI ANCHE >>> Lo streaming musical di Tidal fa concorrenza a Spotify e a tutti i big del settore, ecco perchè

Perché scegliere Deezer rispetto a Spotify

In questo articolo abbiamo visto come funziona Deezer, le sue caratteristiche cruciali, i prezzi e altro ancora. Se l’appassionato di streaming musicale sul web sta cercando una soluzione alternativa a costi non eccessivi, e con un catalogo di contenuti del tutto paragonabile a un big come Spotify, in Deezer trova un prodotto adatto ai propri interessi.

I dispositivi compatibili sono davvero tanti, mentre funzioni come Shows o Flow sono in grado di fare presa proprio sui cultori della musica di alta qualità, che su web possono trovare questa interessante piattaforma per lo streaming.

I piani e i costi sono del tutto in linea con la concorrenza, ed anzi se l’utente vuole risparmiare qualcosa, potrebbe decidere di orientarsi proprio su Deezer. Inoltre, vi sono aspetti degni di nota come la musica senza limiti su computer, tablet e smartphone; la possibilità di eliminare la pubblicità; l’accesso ai contenuti Deezer anche offline. I 6 profili dell’abbonamento Deezer Family e soprattutto l’alta fedeltà potrebbero convincere anche coloro che sono indecisi sulla scelta finale della piattaforma a cui fare riferimento. Ma d’altronde i numeri di Deezer sono in crescita, e di ciò non ci si deve stupire.