Occhio alle voci che incidono maggiormente sul costo delle bollette di luce e gas. Entriamo nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

bollette luce e gas
Foto © AdobeStock

Tutte le volte che vogliamo usufruire dell’utilizzo di un prodotto o servizio ci ritroviamo, inevitabilmente, a dover mettere mano al portafoglio. Far fronte alle varie spese, però, soprattutto in un momento storico come quello attuale, segnato dall’impatto del Covid sull’economia, può risultare particolarmente complicato. Se tutto questo non bastasse, sono in arrivo pessime notizie per molte famiglie, che dovranno fare i conti con l’ennesima stangata.

Con l’arrivo dell’autunno, infatti, è prevista a crescita pari al 40% per quanto concerne la spesa della bolletta elettrica. Quest’ultima giunge puntualmente nelle nostre abitazioni, con descrizioni di costi in alcuni casi poco chiare. Proprio per questo motivo è bene sapere come leggere correttamente una bolletta, potendo così individuare quali siano le voci che incidono maggiormente sul costo delle bollette di luce e gas. Entriamo nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

Bollette luce e gas, occhio alle tasse occulte: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, con l’arrivo dell’autunno è previsto un preoccupante aumento delle bollette, che porterà molte famiglie a dover fare i conti con una vera e propria stangata. Proprio per questo motivo è bene sapere come leggere correttamente una bolletta e sapere quali siano le voci che vanno maggiormente a incidere sul costo finale.

Ebbene, tra queste si annoverano:

  • Spesa per la materia energetica. Quest’ultima è indicata nella prima pagina della bolletta e fa riferimento al costo medio unitario del kilowattora/standard metro cubo, da cui si evince il rapporto tra la spesa totale e i consumi fatturati. Tra le sotto voci che vanno a incidere sul costo della spesa per la materia energetica si annoverano quelli per l’approvvigionamento dell’energia elettrica e del gas, così come i costi per la vendita al dettaglio. Proprio queste due voci incidono rispettivamente del 52% e 75% nella fattura elettrica e del 38% e 6,2% in quella del gas.
  • Costi su trasporto e gestione contatore. Fanno riferimento al sistema che permette di far giungere l’energia nelle nostre abitazioni e fare la lettura dei contatori. Questa voce incide sul costo della bolletta tra il 16 ed il 17% del costo totale tra luce e gas.
  • Oneri di sistema e oneri generali. I costi di questa voce vengono aggiornati, a seconda delle esigenze specifiche, da appositi provvedimenti normativi. Soffermandosi sugli oneri generali troviamo quelli per il sostegno delle energie rinnovabili e alla cogenerazione, a cui si aggiungono gli oneri rimanenti.
  • Iva e Accise. In base alle ultime stime dell’Arera, queste voci  pesano per 2,89 centesimi di euro sulla bolletta elettrica e 30,17 centesimi sulla bolletta del gas.

LEGGI ANCHE >>> Benzina: prezzi in preoccupante aumento, ma evitare la batosta è possibile

Leggendo attentamente le bollette di luce e gas, quindi, è possibile notare quali siano  le voci che vanno ad incidere maggiormente sul costo finale.