Dazn delude ancora i suoi clienti. La visione del match tra Juventus e Milan è stata “un disastro” secondo il giornalista Enrico Varriale.

Dazn problemi
AdobeStock

Non una partita qualunque ma un big match, Juventus-Milan. Migliaia di tifosi pronti per tifare la propria squadra rimasti delusi per una visione – un’altra visione – pessima da parte di Dazn. La qualità non vale il costo dell’abbonamento e tantissimi utenti affermano di voler disdire la sottoscrizione del contratto. La piattaforma in streaming deve correre ai ripari e trovare al più presto una soluzione che argini la grande fuga.

Dazn, errori imperdonabili

Non solo i tifosi ma anche la Lega di Serie A richiama la piattaforma per le molteplici problematiche che giornata dopo giornata si ripetono sempre uguali. I malfunzionamenti e i disagi creati durante la visione di Juventus-Milan hanno provocato una forte reazione di rabbia sui social. Enrico Varriale, giornalista e conduttore televisivo, si è espresso in un tweet dicendo “Spiace per i tanti bravi colleghi che ci lavorano ma stasera su Dazn per Juventus-Milan il disastro sembra proprio assoluto“. Continua affermando che la situazione è scandalosa dopo solo quattro giornate di campionato di serie A.

Come risolvere le problematiche della piattaforma

Sul portale della piattaforma di streaming è possibile accedere ad una sezione in cui conoscere i sistemi più rapidi di risoluzione delle problematiche. L’utente può visionare le soluzioni in base al dispositivo su cui si verifica il disagio. La lista è lunga e i consigli sono più o meno sempre gli stessi. Verificare la connessione, controllare la velocità di connessione, spegnere e riaccendere il dispositivo, riavviare il dispositivo, provare a guardare se un altro evento si vede e controllare il funzionamento delle altre applicazioni. Tutto questo fa perdere parti importanti di un big match come quello tra Milan e Juventus. Gli utenti possono accettare il disagio una volta, due volte ma non continuamente e ad ogni partita di campionato. Urge una soluzione o Dazn dovrà accettare di cedere nuovamente i diritti a Sky.

Leggi anche >>> Dazn senza pace, altra grana in arrivo: cosa sta succedendo

Sub-licenza a Sky, lo scenario è realizzabile?

L’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha aperto un “Caso Dazn” dopo i problemi di qualità riscontrati dagli abbonati alla piattaforma. I consumatori devono essere tutelati. Devono ricevere un servizio efficiente in base a quanto pagano e se i disagi non si risolveranno è possibile ipotizzare uno scenario in cui la piattaforma streaming dovrà dare sub-licenze ad altri operatori, Sky in primis.