Il Totocalcio è tornato per tutti gli appassionati del gioco che ha tenuto incollati alla radio ed agli schermi milioni di italiani.

Totocalcio
Totocalcio (Adobe)

C’era una volta il Totocalcio, uno dei giochi che fin da subito ha sempre raccolto la passione ed il gradimento degli italiani. Il calcio, lo sport più amato nel nostro paese e la possibilità di vincere grosse cifre grazie ai risultati della domenica di campionato. Scegliere la squadra che vincerà la gara, o al limite giocare il pareggio, il segno X. Il mitico tredici da indovinare, in alternativa il meno ricco dodici. Un gioco che ha segnato un’epoca nel nostro paese.

Oggi il Totocalcio cambia volto e si presenta agli italiani con il suo nuovo format. Dal prossimo gennaio, quindi, nelle ricevitorie classiche ci sarà la possibilità di giocare la schedina come si faceva un tempo, come facevamo ai nostri nonni o ai nostri genitori. Inizialmente la partenza del nuovo Totocalcio era prevista per lo scorso agosto. Poi il ministero competente ha deciso per lo slittamento a gennaio 2022 per alcuni ritardi nell’organizzazione della cosa.

Totocalcio: le nuove regole per puntare sulle migliori squadre del campionato

Il nuovo format prevedrà dal prossimo gennaio due diversi pannelli sui quali effettuare le giocate con i nostri pronostici. Le gare in programma verranno suddivise su due diverse colonne. Nella pima ci saranno le gare meno rischiose, quelle insomma più equilibrate, sulle quali almeno in teoria risulta più semplice esprimere la propria previsione. Sull’altra colonna, invece, andranno le gare di cartello, quelle più complicate da prevedere, per quel che riguarda il risultato finale.

LEGGI ANCHE >>> Rabona Mobile, l’operatore low cost per chi ama il calcio

La novità consiste nell’introduzione del quattordicesimo punto. Si vince infatti con il dodici, il tredici o il quattordici. Nel caso in cui nessun quattordici dovesse essere assegnato il montepremi andrà ad aggiungersi a quello del successivo concorso in programma. Il costo di una singola colonna sarà di 0,50 centesimi, e la giocata minima è prevista per due colonne, al prezzo chiaramente di 1 euro. Gli italiani, insomma, possono tornare a sognare cosi come una volta, 1, x o 2, il calcio di una volta, l’Italia di una volta.