Amazon rafforza ulteriormente la sua presenza nel nostro Paese. Un centro di distribuzione a San Salvo offre un’opportunità irripetibile.

Lavoro Amazon assunzioni
Foto © AdobeStock

Con l’estate ormai definitivamente agli sgoccioli, l’autunno che arriva potrebbe riservare qualche sorpresa in termini di occupazione, nonostante la situazione generale non si presenti ancora al meglio. Qualche azienda sembra muoversi in direzione dell’ampliamento dell’organico lavorativo e, non stupisce, si tratta proprio di coloro che, durante la fase più acuta della pandemia, hanno rafforzato la loro presenza sul mercato. Fra queste, la bandiera viene portata da Amazon. Il colosso della vendita online, infatti, ha registrato gli utili migliori, complice l’incremento del ricorso alla tecnologia anche per le operazioni più semplici.

La digitalizzazione premia, dunque, ma di riflesso crea le condizioni ideali per una nuova campagna di assunzioni che, per Amazon, toccherà soprattutto l’Italia. In particolare, si prepara l’apertura di un nuovo centro di distribuzione a San Salvo, nella provincia abruzzese di Chieti. Una sede che, verosimilmente, diventerà uno degli snodi principali della distribuzione, trovandosi in una posizione geograficamente vantaggiosa. E, soprattutto, con mille nuovi posti da riservare ai lavoratori.

Amazon (ri)apre in Abruzzo: le posizioni aperte

Il 2022, quindi, sarà l’ennesimo anno di sprint per la creatura di Jeff Bezos. La sede abruzzese diventerà un polo di efficienza massima e, per chi riuscirà a entrare nello staff, si prospetta la possibilità di un contratto a tempo indeterminato entro i primi tre anni. Senza contare che la struttura di San Salvo (che si affianca a quella già entrata in funzione nel 2020 a San Giovanni Teatino, sempre vicino Chieti), sarà dotata di tecnologia Amazon Robotics, per supportare gli operatori del magazzino al massimo delle possibilità. Una prospettiva niente male.

LEGGI ANCHE >>> Amazon offre nuove opportunità di lavoro: requisiti e mansioni richieste

Vastissima la gamma di competenze e professionalità richieste. Si va dagli ingegneri agli operations manager, fino ai professionisti dell’IT, passando per le risorse umane e, appunto, gli operatori del magazzino. Inoltre, posizioni aperte anche per i semplici impiegati di gestione degli ordini. Un rafforzamento notevole della presenza di Amazon nel nostro Paese. E anche sul piano dei salari, non c’è da scherzare. Gli operatori del magazzino, ad esempio, riceveranno un salario d’ingresso pari a quello previsto per l’assunzione al quinto livello del Contratto nazionale di categoria (Trasporto e logistica). Per loro, a disposizione anche degli sconti per acquisti su Amazon.it (inclusa l’adesione al programma Career Choice). Appuntamento al 16 settembre per il Career Day, davvero da non perdere.