Giungono buone notizie dall’Inps. L’istituto di previdenza, infatti, sembra pronto ad effettuare ben 3 mila nuove assunzioni.

Inps assunzioni
Foto © AdobeStock

Il lavoro nobilita l’uomo, in quanto permette di attingere a quella fonte di reddito necessaria per riuscire a soddisfare le varie necessità quotidiane, come ad esempio l’alimentazione, ma anche vestiti e tanto altro ancora. Allo stesso tempo non sempre riuscire a trovare lavoro risulta semplice. Proprio per questo motivo non sono passate inosservate le parole di Pasquale Tridico.

Il presidente dell’Inps, infatti, ha di recente annunciato i dettagli in merito a nuove assunzioni da parte dell’istituto di previdenza. Sono ben 3 mila le assunzioni in programma, con le candidature che saranno aperte anche a chi non ha il diploma. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Inps, in programma 3 mila nuove assunzioni per addetti contact center

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale è pronta ad internalizzare i servizi di contact center e per questo motivo aprirà una selezione pubblica per assumere nuove risorse da impiegare nell’assistenza agli utenti. A rendere nota tale notizia è stato il presidente dell’INPS, Pasquale Tridico, nel corso di un’audizione presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati sugli effetti occupazionali dell’internalizzazione del servizio di contact center dell’Istituto.

Al fine di portare a termine l’internalizzazione del contact center, l’istituto a rinnovato per altri 12 mesi l’esternalizzazione del servizio, con i nuovi inserimenti che verranno effettuati entro il 2022. Sono circa 3 mila i posti di lavoro nel contact center INPS, con l’Istituto pronto ad avviare una selezione pubblica. Non vi sarà infatti un concorso, bensì verranno prese in considerazione le competenze dei candidati, con un occhio di riguardo alle esperienze lavorative maturate sia all’interno del contact center INPS che in servizi simili.

LEGGI ANCHE >>> Pensione, chiedere consulenza all’Inps non è mai stato così facile

Ovviamente verranno mantenuti i requisiti di trasparenza, pubblicità e imparzialità previsti dalla normativa vigente. Le candidature, come già detto, saranno aperte anche a chi non ha il diploma. Per avere maggior informazioni in merito, però, bisogna attendere l’uscita del bando ufficiale di selezione. In questo modo sarà possibile avere ulteriori specifiche in merito ai requisiti, tempistiche e modalità di presentazione della domanda.