L’azienda assume, in un momento tanto particolare. Due le posizioni aperte. Si cercano consulenti e portalettere.

Il momento storico è delicato, molto. La fase che viviamo per una ragione o per un’altra assume i toni dell’assoluta unicità. In questo momento molte aziende licenziano, ridimensionano accordi e contratti. C’è chi invece assume e lo fa nel modo più fruttuoso possibile, per azienda e lavoratore. Poste Italiane è alla ricerca di profili specifici, profili che possono far fare, in alcuni casi, all’azienda, quel salto di qualità che un momento storico come questo quasi pretende.

Poste Italiane è alla ricerca di consulenti finanziari e di portalettere. Due ruoli che nell’azienda odierna assumono una rilevanza assolutamente fondamentale. Nel primo caso parliamo di colui che al centro di un progetto sulla persona molto dettagliato, fatto di affiancamento e formazione, dovrà portare all’azienda, al suo settore assicurativo, in questo caso, nuovi clienti, nuovi cittadini che si fidano e vogliono che l’azienda gestisca per loro questo servizio.

Poste Italiane, le posizioni aperte ed i termini di scadenza per la presentazione della candidatura

Dall’altro lato, per quel che riguarda il ruolo di portalettere è previsto un contratto iniziale a tempo determinato ed una formazione, anche in questo caso, assidua ed efficiente. Il requisito d’accesso alla candidatura in questo caso prevede come minimo il diploma di scuola superiore con valutazione di almeno 70/100. L’azienda provvederà alla fornitura di un ciclomotore e valuterà le abilità alla guida del suddetto mezzo di trasporto del potenziale assunto.

LEGGI ANCHE >>> Bancoposta, sconti e vantaggi per tutti i clienti: Poste Italiane non si risparmia

La data entro la quale è possibile far pervenire la propria candidatura ad una delle due posizioni aperte è il 31 dicembre 2021. Oggi, considerando il momento tanto complicato che il nostro paese, e non solo, vive, possiamo dire di essere fortunati nell’avere sul territorio nazionale aziende che decidono di assumere, di ampliare il numero dei propri dipendenti, di putare e di scommettere sulle nuove leve. Oggi una riflessione simile è d’obbligo e merita certamente un plauso. Oggi il lavoro, e la certezza di uno stipendio rappresentano forse i fattori principali caratterizzanti la vita di donne ed uomini del nostro tempo, nel nostro paese. Poste Italiane, punta proprio su di loro.