Whatsapp ha recentemente accertato una grave vulnerabilità del sistema che potrebbe avere come conseguenza una fuga di dati sensibili. Vediamo quali potrebbero essere le conseguenze

Whatsapp
Fonte Adobe

Whatsapp è di nuovo nell’occhio del ciclone per quanto concerne la sicurezza dei dati sensibili. Stavolta però non si tratta di nessuna nuova regola, bensì di un problema che l’azienda ha riscontrato.

In pratica, la società di ricerca sulla sicurezza Chek Point Research ha accertato una vulnerabilità del sistema di crittografia end-to-end. A quanto pare gli hacker possono entrare in possesso delle informazioni sensibili dalla memoria dell’applicazione biancoverde. 

Whatsapp: come è avvenuta la violazione del sistema di sicurezza

Per far scattare il bug in grado di consentire l’accesso, i malintenzionati avrebbero dovuto inviare un allegato che conteneva un’immagine dannosa specifica, la quale riusciva a esporre i dati dell’utente dopo l’applicazione un filtro. Quest’ultimo poi una volta rispedita la foto all’hacker avrebbe causato involontariamente un arresto anomalo della chat. 

L’aspetto positivo è che sembra che non ci sia stato il tempo necessario per ottenere tutte queste informazioni. WA infatti è venuta a conoscenza in breve tempo di questo problema, arginandolo prontamente.

Già all’inizio del 2021 il disagio è stato stato risolto grazie alla segnalazione di Check Point Research e ha ribadito che la crittografia end-to-end resta sicura anche grazie a questo genere di lavori di monitoraggio di società affini.

Ciò però non è bastato per evitare la multa record di 267 milioni di dollari comminata dalla Commissione irlandese per la protezione dei dati. La motivazione della sanzione è la violazione delle normative sulla privacy GDPR.

Solo Amazon (che ha ideato della offerte allettanti per il mese di settembre) nel luglio 2021 ha avuto una contravvenzione più alta. Ben 700 milioni di dollari a cui però il colosso dell’e-commerce si è opposto, così come ha fatto la società del gruppo Facebook d’altronde.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp tira fuori la nostra creatività: un’idea geniale per stupire i contatti

Dunque, una situazione piuttosto incresciosa che fortunatamente per WA non ha avuto degli strascichi importanti. Ad ogni modo non bisogna mai abbassare la guardia in queste circostanze. I malintenzionati sono sempre dietro l’angolo, pronti a sfruttare l’occasione propizia per impossessarsi delle informazioni riservate delle persone.