Sei un aspirante cripto investitore o sei semplicemente alla ricerca di una valida alternativa al tuo exchange preferito? Ecco una pratica guida ad alcune delle migliori piattaforme di compravendita di criptovalute.

Guida ai principali exchange

Gli exchange di criptovalute nascono come piattaforme per il trading di criptovalute. I migliori exchange oggi attivi sul mercato però non si limitano certo a questa funzione.

Come vedremo, alcune hanno raggiunto una affidabilità e una qualità dei servizi tale da poter essere utilizzate come un vero e proprio secondo conto corrente. Per certi versi, le possibilità offerte  per il trasferimento di capitale, la messa a rendita dello stesso e le carte di pagamento sono spesso migliori di quanto ci viene offerto dagli istituti tradizionali. Tuttavia, non bisogna sottovalutare alcuni importanti limiti di queste piattaforme. Prima di tutto, la sicurezza dei fondi. Nonostante i notevoli passi avanti compiuti negli ultimi anni in questo senso, la detenzione di fondi sugli exchange ci espone al rischio di una perdita, parziale o persino totale, del nostro capitale. Non vi è, per esempio, alcun fondo di garanzia sul deposito come invece avviene per tutte le banche operanti nel nostro paese. Inoltre, i più grandi exchange hanno sede all’estero e questo comporta un obbligo di dichiarazione aggiuntivo in fase di dichiarazione dei redditi. Insomma, gli aspetti da tenere in considerazione sono tanti. Vale quindi sicuramente la pena andare ad approfondire i pro e contro delle migliori piattaforme sul mercato. Esistono centinaia di exchange, ma in alcuni casi ci saranno offerti ottimi servizi con rischi davvero minimi. Questi sono quelli che abbiamo selezionato per voi, buona lettura!

Ricorda: in generale investire in criptovalute comporta un alto rischio. Dovresti mettere solo ciò che puoi permetterti di perdere, se scegli di investire. Naturalmente, noi non dispensiamo consigli sugli investimenti.

Coinbase

Coinbase, uno degli exchange più conosciuti e utilizzati al mondo, è stato fondato nel 2012 e ha raggiunto massimi record alla fine del 2020, con un volume di scambi di 89 miliardi di dollari. Poiché consente agli utenti di acquistare le principali criptovalute come Bitcoin ed Ethereum con euro e dollari, Coinbase è spesso il punto di partenza per la maggior parte delle persone nel loro viaggio verso le criptovalute. Per gli utenti più esperti, c’è Coinbase Pro , una piattaforma più avanzata in cui gli utenti possono fare trading utilizzando strumenti più sofisticati come ordini limite e stop e con commissioni inferiori. Interessante la presenza di una sezione che permette di guadagnare criptovalute imparando. Ne abbiamo parlato qui.

Quali monete posso acquistare su Coinbase?

Coinbase ha un totale di 75 criptovalute disponibili (l’offerta può variare in base al paese). Le più popolari sono Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), XRP , DASH , DAI  e Dogecoin (DOGE). Abbiamo a disposizione le stablecoin USDC e USDT. Prossimamente verrà supportata anche UST.

Come sono le commissioni di Coinbase?

La detenzione di monete nel tuo portafoglio Coinbase e il trasferimento di fondi da un portafoglio all’altro è gratuito. Coinbase addebita uno spread di circa lo 0,50% per gli acquisti e le vendite di criptovalute. Lo spread effettivo potrebbe essere leggermente superiore o inferiore in base alle fluttuazioni di mercato su Coinbase Pro. Inoltre, la società addebita anche una commissione aggiuntiva. Ci alcune commissioni specifiche per località e ci sono commissioni percentuali su acquisti con carta di credito/debito, acquisti/vendite, bonifici bancari e prelievi. Le commissioni sul normale Coinbase sono piuttosto alte, il che è il compromesso per i principianti che trovano in questo exchange una facile rampa di accesso nel mondo delle criptovalute.

In conclusione, possiamo dire che queste commissioni sono tra le meno competitive del mercato.

Quanto è facile da usare Coinbase?

Coinbase è certamente uno degli strumenti più semplici per acquistare criptovalute, in quanto supporta gli acquisti direttamente in euro utilizzando i bonifici o qualsiasi carta di pagamento. Coinbase Pro è leggermente più complesso, ma le funzioni considerate “avanzate” sono rapidamente usufruibili anche dai neofiti con un minimo di esperienza di trading. La possibilità di trasferire fondi da Coinbase al tuo account Coinbase Pro in modo gratuito e istantaneo è un altro vantaggio.

Coinbase ha un’app?

Coinbase ha in realtà tre diverse app , con diverse funzioni e utenti target in mente. Sono tutte disponibili su iOS e Android e in lingua italiana. Coinbase ti consente di acquistare criptovalute con fiat, conservandole in un portafoglio integrato. Coinbase Pro sblocca le opzioni di trading più avanzate con ordini di acquisto/vendita. Coinbase Wallet è una terza app che ti consente di possedere le tue monete, utilizzando la tua chiave privata. Quest’ultima è certamente la più consigliata per la detenzione delle proprie criptovalute. Come nelle versione desktop, nei momenti di maggiore traffico e criticità (duranti i grandi crolli ad esempio) purtroppo non è stato raro che siano emersi problemi tecnici come l’impossibilità di accedere al proprio account ed operare.

Kraken

Lanciato nel 2013, Kraken è ad oggi il quarto exchange più grande al mondo. Eì stato fondato dall’appassionato di criptovalute Jesse Powell, che ha creato il proprio exchange dopo la tragica violazione della sicurezza di Mt. Gox, il più grande exchange di criptovalute dell’epoca.

Potrebbe essere quotato in borsa nel 2022.

Quali monete si possono acquistare su Kraken?

Kraken attualmente vende 77 criptovalute , tra cui BTC, DAI, AAVE , ETH, DASH e DOGE.

Come sono le commissioni di Kraken?

Ecco una panoramica delle commissioni applicate:

  • Commissioni di finanziamento: sono previste commissioni quando effettui depositi e prelievi con criptovalute e fiat. Questi vanno dallo 0,9% per le stablecoin acquistate utilizzando fiat o altre stablecoin, all’1,5% per altre criptovalute. Ci sono anche commissioni per i pagamenti con carta di credito.
  • Commissioni di trading : ci sono le consuete commissioni di trading, che entrano in gioco quando il tuo ordine viene eseguito. Le commissioni vanno dallo 0-0,20% del valore totale del tuo ordine e dipendono dalla coppia di valute negoziata. C’è anche una commissione minima sullo scambio che varia ne tempo.
  • Commissioni di margine: se fai trading utilizzando la leva finanziaria, sarai soggetto alle commissioni di apertura del margine e di rollover.

Anche in questo caso, non possiamo dire che in termine di commissioni sia il più competitivo del mercato.

Quanto è facile da usare Kraken?

L’interfaccia e il layout pulito e ordinato di Kraken lo rendono uno degli exchange più gradevoli in circolazione. I principianti dovrebbero trovarlo meno opprimente rispetto ad altri, con meno grafici complicati e pulsanti che riempiono lo schermo. Il sito web in passato ha avuto diversi problemi tecnici nei momenti di maggiore criticità. Ad oggi, possiamo ritenerci piuttosto soddisfatti dei passi avanti compiuti in questo senso. L’exchange è nel complesso molto affidabile.

Kraken ha un’app?

Kraken offre app iOS e Android che forniscono agli utenti una versione mobile. Abbiamo trovato l’app piuttosto facile da usare, come la controparte desktop.

Gemeni

Gemini è un altro exchange di criptovalute con sede negli Stati Uniti. Con sede a New York City, è stata fondata nel 2014 da Tyler e Cameron Winklevoss. Ottime le misure di sicurezza, che includono il possesso delle chiavi private, protezione con password e archiviazione online solo di una piccola percentuale della fornitura di Bitcoin dell’exchange per ridurre il rischio di perdite dovute ad attacchi hacker.

Quali monete si possono acquistare su Gemini?

Gemini ha un totale di 68 monete disponibili per il commercio. Questi includono BTC ed ETH, nonché DAI, BAT, AAVE, Cardano (ADA), Uniswap (UNI), Litecoin (LTC) e altri.

Come sono le commissioni di Gemeni?

Come altri exchange, Gemini si autofinanzia addebitando commissioni che ci sembrano in linea con i concorrenti come Coinbase e Kraken. Vi è però anche una piccola commissione di custodia, non presente su altre piattaforme. Da tenere in considerazione per somme importanti.

Quanto è facile da usare Gemeni?

Gemini è un exchange che mantiene la promessa di un facile utilizzo sia per i principianti che per gli utenti avanzati.

Gemeni ha un’app?

Gemini ha un’app disponibile sia su iOS che Android. Come la controparte desktop, ci è apparsa ben fatta.

Binance: che cos’è?

E’ lui: l’exchange numero uno al mondo in termini di volume di scambi.  Fondata in Cina nel 2017 da Changpeng “CZ” Zhao , la società ha trasferito la sua sede e i suoi server dalla Cina al Giappone prima del divieto cinese sul commercio di criptovalute nel 2017. Nel corso degli anni la sua sede si è trasferita diverse volte e nel 2020 si trovava a Malta . Sebbene abbia molti uffici con personale in oltre 50 paesi, la sua sede ufficialmente registrata è ora nelle Isole Cayman . Il CEO Zhao ha recentemente dichiarato che questa sua struttura “decentralizzata” verrà parzialmente convertita in una struttura aziendale più convenzionale, soprattutto per essere più “compliante” con le normative dei paesi in cui opera.

Quali monete posso acquistare su Binance?

Binance elenca centinaia di monete che gli utenti possono scambiare. Il listing su Binance rappresenta per qualsiasi criptovaluta una sorta di “consacrazione”.

Negli anni, Binance si è dimostrato abile nel rispondere rapidamente alle tendenze emergenti e a listare l’ultima moneta “calda”. La moneta nativa dell’exchange è BNB, una delle criptovalute che ha performanto meglio quest’anno.

In questo articolo abbiamo recensito la Binance Card, la carta ricaricabile Visa by Binance.

Come sono le commissioni di Binance?

Le commissioni di Binance sono tra le più basse del settore, rese possibili, senza dubbio, dal fatto che è l’exchange più grande del mondo. Più in dettaglio:

  • Commissioni di deposito: i depositi su Binance sono completamente gratuiti.
  • Commissioni di prelievo : le commissioni di prelievo di Binance variano e vengono adeguate in base al mercato attuale.
  • Commissioni di trading: ci sono varie commissioni di trading, a seconda del tuo caso d’uso. Ogni operazione comporta una commissione standard dello 0,1. Se queste commissioni vengono pagate in BNB, avremo un sconto.

Quanto è facile da usare Binance?

Nonostante i passi avanti degli ultimi anni, la semplicità d’uso di Binance non raggiunge le vette di Coinbase o Kraken. Bisogna però considerare che la quantità di servizi offerti e notevolmente maggiore. Abbiamo apprezzato anche la Binance Academy, una guida per i neofiti per conoscere il mondo delle criptovalute, ben tradotta in italiano. I prodotti finanziari offerti per mettere a rendita le proprie criptovalute, sono semplicemente impareggiabili per i concorrenti. Recentemente è stato lanciato anche un marketplace NFT.

Binance ha un’app?

Binance ha un’app iOS e Android interamente in lingua italiana. Considerati gli enormi volumi, possiamo dire che è piuttosto affidabile anche nei momenti di maggiore criticità.

FTX

Lanciato a maggio 2019, FTX è un giovane exchange a nostro avviso anche uno dei migliori. Ottimo anche per i derivati.

Quali monete posso acquistare su FTX?

Attualmente offre poco più di 100 monete tra cui BTC, BNB, UNI, ETH, BAT e DOGE.

Come sono le commissioni di FTX?

Le commissioni ci sono sembrate competitive, forse non ai livelli di Binance, ma certamente tra le più competitive del mercato.

Quanto è facile da usare FTX?

FTX è un exchange che potrebbe forse intimorire un neofita. Le opzioni di futures, azioni, token con leva, volatilità e altro creeranno una prima impressione un po’ intimidatoria. Questo non è necessariamente un difetto, rifletti semplicemente la scelta di rivolgersi ad utenti più avanzati che ricercano maggiori possibilità rispetto al semplice trading.

FTX ha un’app?

L’app FTX è disponibile su iOS e Android. Recentemente rinnovata, offre una buona esperienza d’uso e un aspetto grafico decisamente migliorato rispetto al passato.

Crypto.com

Fondato nel 2016, Crypto.com era precedentemente noto come Monaco, ma è stato rinominato un anno dopo l’acquisizione (per nulla economica) del dominio crypto.com.

Molto conosciuta anche per la sua aggressiva campagna marketing. Quest’anno è diventata sponsor di importanti eventi sportivi, tra cui il campionato di formula uno, gli eventi UFC e il campionato di calcio Serie A.

Il vero punto di forza è sicuramente la carta Visa. Approfondiremo meglio questa carta di pagamento in un articolo successivo. Abbiamo anche apprezzato la sezione Earn, che permette di avere una rendita sulle nostre criptovalute. Gli interessi sono tra i migliori del mercato.

Quali monete posso acquistare su Crypto.com?

Crypto.com ha oltre 100 monete disponibili. La moneta nativa dell’exchange è CRO.

Come sono le commissioni di Crypto.com?

Le commissioni di Crypto.com sono piuttosto competitive. Ad esempio non ci sono commessioni di deposito e le commissioni di trading sono tra le migliori del mercato specialmente se decidiamo di pagarle con i nostri CRO.

Quanto è facile da usare Crypto.com?

In rete si trovano pareri molto discordanti sulla praticità di Crypto.com. Dal nostro punto di vista, l’esperienza d’uso è più che intuitiva. La ricarica e l’utilizzo della carta di pagamento Visa è semplice e ben studiato. Il marketplace NFT, sebbene un pò acerbo di contenuti, è decisamente ben fatto.

Crypto ha un’app?

Crypto.com ha app sia su iOS che su Android , disponibile anche in lingua italiana. L’interfaccia è piuttosto intuitiva e c’è la sezione per la gestione e la ricarica dell’ottima carta ricaricabile.

LEGGI ANCHE>> In arrivo Star Atlas, il gioco che promette di rivoluzionare il gaming su blockchain

Come scegliere l’exchange migliore

Come abbiamo visto, tutti gli exchange hanno punti di forza e di debolezza. In generale, nella corsa al trono degli exchange Binance sembrerebbe ancora ben saldo al comando. Crediamo tuttavia valga la pena considerare l’idea di sfruttarne più di uno, in base alle nostre necessità. Ad esempio la detenzione su Coinbase e Gemini potrebbe dare qualche sicurezza in più. I prodotti finanziari di Binance e FTX, invece, non hanno certamente rivali.Se invece vogliamo godere dei vantaggi di una carta di pagamento collegata al conto cripto, la Visa di Crypto.com è senza dubbio alcuno il prodotto migliore. Esistono poi alternative italiane agli exchange qui citati che approfondiremo in seguito su queste pagine.