Esiste una rarissima moneta da 5 centesimi che se tenuta in buon stato può valere un’autentica fortuna. Vediamo insieme di quale esemplare si tratta

5 centesimi
Fonte Pixabay

La vie della numismatica sono infinite e solo i veri appassionati le conoscono. Alcune vecchie monete sono così rare e ormai cadute nel dimenticatoio, tanto da farle sembrare di poco valore.

Al contrario invece questi esemplari di cui i non esperti del settore non conoscono nemmeno l’esistenza, sono quelli in grado di cambiare connotazione alle proprie tasche qualora se ne ritrovi una. 

Gli appassionati infatti sono disposti a fare follie pur di aggiudicarsi dei pezzi scarsamente reperibili sul mercato. A tal proposito, c’è una vecchia moneta piuttosto appetibile, che può fare la fortuna di chi la possiede. Scopriamo insieme di qual è.

Moneta da 5 centesimi del vecchio conio: quanto può valere

5 cent vittorio emanuele

Si tratta della moneta da 5 centesimi Vittorio Emanuele. Nella facciata del dritto presenta il valore nominale e al centro la data 1826. Ai bordi è circondata da una corona di alloro e nel contorno c’è la scritta in stampatello maiuscolo “CAR – FELIX D – G – REX SAR – CYP – ET HIER”, mentre nella parte bassa è presente una rosetta.

Al rovescio invece troviamo uno scudo con all’interno una maestosa aquila con le ali spiegate e con uno stemma crociato sul petto. Un pezzo piuttosto datato e per questo decisamente valoroso anche se si tratta di una moneta da appena 5 centesimi.

Se tenuto in fior di conio, ovvero senza graffi e usure può essere rivenduta ad un prezzo che allo stato attuale potrebbe ingolosire e non poco il potenziale possessore. Infatti qualora presenti queste caratteristiche si può richiedere fino a 1000 euro. 

LEGGI ANCHE >>> Monete rare, occhio al portafoglio: se hai queste 20 lire ti ritrovi con un tesoro

Niente male per una monetina da appena 5 centesimi. Con la situazione che si è delineata ormai da qualche mese, ottenere una cifra così importante è un’occasione da non lasciarsi sfuggire. I possessori di questo piccolo tesoro, dovranno far valere le proprie ragioni senza scendere a compromessi, perché in questo ambito non sono previsti sconti. Anzi, al massimo si può giocare al rialzo nel caso ci siano più acquirenti interessati.