Nuovi cambiamenti in vista per quanto riguarda la privacy di WhatsApp ed i nuovi termini da dover accettare

WhatsApp (Fonte foto: Pixabay)

I social dicono ormai tutto di noi, ma solo a chi vogliamo farlo sapere. Ecco perché gli utenti di varie app come WhatsApp, ci tengono tantissimo alla loro privacy. Cosa che potrebbe esser stata violata pochi giorni fa, da un’azienda israeliana. Ma sul tema privacy, l’app di messaggistica fa un passo indietro. I termini non sono più obbligatori infatti e diventano opzionali.

Le condizioni di utilizzo furono annunciate a febbraio per divenire poi obbligatorie da maggio, quindi al momento di scaricare l’app, si apriva un pop-up per l’accettazione di tali normative, senza le quali non si poteva andare avanti. Molti utenti però hanno avuto paura e nei mesi, WhatsApp ha perso migliaia di clienti.

WhatsApp, privacy e non solo: le novità

Ma gli sviluppatori dell’app di messaggistica ne pensano di nuove quasi ogni mese, per cercare di rendere felici anche i vecchi utenti, e di non perderne ulteriormente. Tra le ultime novità infatti, c’è la funzione salva figuracce annunciata proprio dalla società di proprietà di Facebook.

Dal canto suo WhatsApp, tornando al tema privacy, ha sempre fatto sapere che pure con i nuovi termini non ci sarebbe stato alcun pericolo, per gli utenti. Nessuno al mondo resta autorizzato a leggere le conversazioni e condividere le informazioni all’esterno. Ed ecco cosa è cambiato: i profili di tipo privato non leggeranno più il fastidioso avviso ad ogni volta in cui andranno ad aprire l’app, con l’unica cosa che verrebbe loro preclusa, in caso in cui i termini non fossero accettati, che è quella di inviare messaggi ai contatti business che utilizzano un provider cloud.

LEGGI ANCHE>>> Smartphone: i casi particolari per cui può rappresentare un rischio

Tutto, avverrebbe nel giro di poche settimane e quindi i cambiamenti per adesso, restano annunciati e non ufficialmente messi “in campo”. Nessun account sarà quindi cancellato, qualora non si dovessero accettare dei termini. L’unico modo per farsi cancellare da WhatsApp quindi, resta un mancato accesso per 120 giorni consecutivi.