Cristiano Ronaldo troverà presto la sua Manchester, ma non la sua vecchia casa: ormai è troppo tardi, l’ha venduta da anni

La villa di Ronaldo a Manchester (Fonte foto: web)

Se Massimiliano Allegri guadagna così tanto, è anche perché ha già dimostrato di saper vincere (almeno in Italia), anche senza grandi stelle. O meglio, di stelle la Juventus ne ha avute, ma nessuna aveva un nome così pesante come quello di Cristiano Ronaldo. Che però a Torino ha deluso ed è già in viaggio per tornare a casa sua.

Per adesso, si parla della casa portoghese, o una delle tante che CR7 possiede in patria, per poi trasferirsi nei prossimi giorni in Inghilterra. Sicuramente a Manchester, quasi sicuramente allo United. E sì, perché pare che la squadra di patron Joel Glazer, abbia superato il City, nella corsa alla stella di Madera. Stella, che per ora è senza casa, ecco perché.

Ronaldo a Manchester, ma senza la sua villa

Fino a pochi anni fa, il Manchester United era senza ombra di dubbio, la squadre più forte della città e spesso, risultava esserlo anche per l’intera Premier League inglese. E così, agli inizi degli anni 2000 non era difficile vedere i calciatori dei Red Devils, sfidarsi a chi si costruiva la villa più lussuosa. Ronaldo, che intanto militò tra le fila dei diavoli rossi inglesi dal 2003 al 2009, ebbe il tempo di costruirsene una fantastica, dove poter ospitare anche il lussuoso parco auto.

Ma ora che dopo 12 anni starebbe per tornare, dovrà trovarsi una nuova sistemazione. Di certo non si accontenterà di qualche bell’appartamento al centro della stravagante città britannica, ora che il suo stipendio sfiora i 40 milioni di euro a stagione (che però si dovrebbe abbassare a 29), ma di certo ci vorrà quanto meno un’altra super villa, con tanto di piscina, per accontentare la Ronaldo family. Quella in cui ha vissuto l’asso portoghese è ormai in mano ad altri proprietari. Quando CR7 fu ceduto al Real Madrid infatti, la sua bellissima abitazione comprata nel 2006 al prezzo di 3,85 milioni di sterline, fu rimessa in vendita.

LEGGI ANCHE>>> Bebe Vio, quanto guadagna la campionessa paralimpica di scherma

Inizialmente, l’attaccante non trovò acquirenti e fittò la sua villa ad un nuovo calciatore dello United: Luke Shaw, che versava mensilmente sul conto della stella, circa 7.500 euro, in sterline logicamente. Poi nel 2019 la cessione: finalmente Cristiano ha trovato il compratore, operando però sulla sua proprietà una minusvalenza, perché l’offerta fu di 3,4 milioni di euro, mentre la spesa era stata di 4,2. Oltre al danno la beffa quindi, Ronaldo torna nel Regno Unito, dove oltre ad 800mila euro persi, ha lasciato anche casa.