Tim ha di recente inviato un messaggio ai propri clienti che non è passato di certo inosservato. Ecco cosa sta succedendo.

Tim
Foto © AdobeStock

Nell’ultimo periodo, complice anche il Covid, si è registrato un aumento dell’utilizzo dei vari dispositivi tecnologi, come ad esempio smartphone e tablet. Molti, in effetti, sono i servizi che offrono la possibilità di comunicare con amici e parenti che si trovano in ogni angolo del pianeta. Proprio in questo ambito a rivestire un ruolo di particolare importanza sono gli operatori telefonici, pronti a sbaragliare la concorrenza con delle offerte vantaggiose.

Un modo sempre più innovativo di comunicare, che purtroppo finisce per attirare l’interesse di alcuni cyber criminali, che decidono di dar vita a dei raggiri, che rischiano di far cadere nella trappola molti utenti. Lo sa bene Tim, che di recente ha segnalato ai suoi clienti di essere stata vittima di un attacco hacker. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

Tim scrive ai clienti, è allarme: attacco hacker ai server

Ogni giorno, purtroppo, sono numerosi i tentativi di raggiro a cui bisogna prestare attenzione. Complice un utilizzo sempre più massiccio dei vari dispositivi tecnologi, infatti, sempre più cyber criminali cercano di far cadere nella trappola gli utenti. Se tutto questo non bastasse, di recente a finire nel mirino di un gruppo di hacker è stata Tim, che ha prontamente provveduto ad informare i suoi utenti attraverso una e-mail.

In particolare della comunicazione si evince che “a fronte delle attività di controllo di sicurezza sui nostri sistemi, sono state rilevate attività anomale, svolte da parte di soggetti terzi ignoti, che potrebbero mettere a rischio la riservatezza delle tue credenziali di accesso a MyTIM.

Una vicenda che ha portato immediatamente TIM ad informare le autorità competenti, in quanto si ritiene parte lesa tanto quanto i clienti. Tim, inoltre, avverte che in seguito a tale attacco hacker si rischia di dover fare i conti con “l’accesso da parte di terzi a servizi online ai quali ti sei registrato, con conseguente perdita di controllo sui tuoi dati personali, possibile acquisizione fraudolenta di informazioni che ti riguardano o anche eventuali situazioni di furto di identità“.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, attenti ai messaggi degli amici: la trappola è dietro l’angolo

Proprio per questo motivo l’operatore ha deciso di disabilitare in via precauzionale le credenziali MyTIM, rendendo obbligatorio il cambio password in occasione del primo accesso alla propria area riservata. A tal fine ricorda di non utilizzare più la vecchia password, consigliando allo stesso tempo di prestare attenzione alle attività di phishing e utilizzare un buon antivirus.