Bonus tv, falsa partenza: stanno mandando via i clienti

Falsa partenza per il bonus rottamazione tv, con molti rivenditori che si ritrovano a dover mandare via i clienti. Ecco cosa sta succedendo.

bonus tv
Foto © AdobeStock

Gli ultimi mesi, complice l’impatto del Covid, si è registrato un utilizzo sempre più massiccio dei vari strumenti tecnologici, come ad esempio smartphone e computer. Ma non solo, a rivestire un ruolo particolarmente importante nel mondo della comunicazione è la televisione, che permette di attingere a informazioni di ogni tipo, a partire dalle news di attualità, fino ad arrivare alle trasmissioni d’intrattenimento, come film e quiz televisivi.

A proposito di televisori, è bene ricordare che molti italiani dovranno cambiare il proprio apparecchio, in modo tale da essere compatibile con il nuovo digitale terrestre. Proprio per questo motivo il governo ha deciso di mettere a disposizione il Bonus rottamazione TV, le cui domande possono essere presentate a partire da oggi, lunedì 23 agosto. Le cose, però, non stanno andando come sperato, con molti rivenditori che si ritrovano a dover mandare via i clienti. Ecco cosa sta succedendo.

Bonus tv, falsa partenza: il portale dell’Agenzia delle Entrate non funziona

Come noto, è già iniziato il graduale passaggio al nuovo digitale terrestre che porterà in molti dover dire addio al proprio caro vecchio televisore. Proprio per questo motivo il governo ha deciso di mettere a disposizione il bonus rottamazione tv, per cui è possibile presentare relativa domanda a partire dal 23 agosto 2021. A renderlo noto il Mise, che a tal fine ha anche messo a disposizione dei soggetti interessati il modulo necessario per poterne fare richiesta.

A differenza di quanto auspicato, però, ci si ritrova a dover fare i conti con una falsa partenza. Come spiegato da Davide Rossi, direttore generale di Aires, Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati, a LaPresse, infatti: “Al momento stiamo mandando via i clienti che vengono in negozio. Non possiamo erogare nessun tipo di bonus perché l’interfaccia del portale dell’Agenzia delle entrate non sta funzionando. Compare la scritta ‘sito in ristrutturazione’”.

LEGGI ANCHE >>> Inps, non ci sono soldi per pagare la quarantena: stipendi a rischio

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sono queste le parole utilizzate da Rossi per denunciare il “mancato funzionamento della pagina del portale dell’Agenzia delle entrate dove i negozi devono farsi autorizzare lo sconto agli aventi diritto“. Una situazione che non passa di certo inosservata e che potrebbe portare in molti a dover ancora aspettare prima di poter sostituire la propria tv. Fortunatamente c’è ancora del tempo prima di assistere al passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre. Non resta quindi che attendere e vedere quando sarà finalmente possibile beneficiare del tanto atteso bonus, con la situazione che dovrebbe comunque sbloccarsi nel minor tempo possibile.