Vediamo quali bonus Inps Covid 2021 sono raggruppati in una sola sezione. Tra questi ce ne sono alcuni di fondamentale importanza in questa fase 

Bonus Inps Covid 2021
Fonte web

I bonus previsti per far fronte al protrarsi della pandemia sono molteplici e alle volte può capitare di dimenticarne qualcuno. Al contempo è piuttosto frequente che si generi confusione e si rischi di non riuscire a trovare quello che può essere utile ad uno specifico caso.

Per questo motivo l’Inps è corsa subito ai ripari accorpandone alcuni in un’unica pagina web. Per ognuno è stata fornita una breve descrizione  e link diretto ad ogni singolo servizio. Bisogna però essere muniti delle apposite credenziali, ovvero attraverso il PIN Inps fino al 30 settembre 2021, oppure con CNS, CIE e SPID.

Bonus Covid 2021: i 6 bonus raggruppati in una sola sezione

Sostanzialmente sono 6 i sussidi che sono stati accorpati in una sola pagina. Tra questi spicca senz’altro il Reddito di Emergenza (clicca qui per scoprire quando sarà elargito ad agosto) che è bene ricordarlo, si tratta di una misura di aiuto economico temporanea per le famiglie in difficoltà. È stata prorogata fino a settembre, poi si vedrà se continuare a dispensarla.

Altro strumento importante è il congedo Covid-19 per massimo 30 giorni per coloro che hanno dovuto badare ai minori. L’alternativa è il bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting.

Tra i bonus reperibili nella medesima sezione troviamo anche il bonus Inps da 2400 euro per i lavoratori inclusi gli autonomi, che hanno risentito maggiormente a livello economico e sociale, degli effetti legati alla lunga durata del covid.

LEGGI ANCHE >>> I bonus che ti arricchiscono quando arrivi a questa età

Nella stessa sezione dei bonus Inps 2021 Covid c’è anche l’istanza di emersione di un rapporto di lavoro subordinato e irregolare. Per quanto concerne invece i lavoratori domestici, il sussidio viene elargito solo ad una determinata condizione. Non deve sussistere la convivenza con il datore di lavoro, altrimenti il beneficio decade.

Insomma, con questo nuovo metodo sarà più semplice accedere ai bonus per sopperire all’emergenza sanitaria. La grande incertezza rende ancora necessari degli aiuti economici, visto che c’è chi in questo anno e mezzo è stato “costretto” a lavorare molto di meno.