Una vicenda che nella tragedia nasconde una sconfinata umanità. La voglia, la necessità di condividere quello che si ha.

Soldi
Soldi vincita (Adobe)

Una vicenda che ha colpito, ha commosso ed ha donato a tutti un briciolo di speranza, forse, nel prossimo. Episodi del genere, non sono soliti verificarsi. In questo caso, invece, u buon cuore di un uomo è andato oltre ogni aspettativa. Aveva deciso tutto, voleva che si facesse dei suoi soldi, una volta passato a miglior vita, il miglior utilizzo possibile. Voleva essere certo che ciò che avrebbe lasciato sarebbe andato in mani sicure.

Inizialmente quelle mani sarebbero dovute essere di sua madre, mancata qualche anno fa, a quel punto, l’individuazione dell’erede alternativo, cosi come da lui voluto. Cosi, dopo la sua morte, un uomo di Cesenatico, per suo volere rimasto anonimo, ha donato ben 660mila euro all’Ausl di Romagna, ex Ausl 39 di Cesena. L’eredità lasciata all’ente però, prevede un obbligo per il ricevente: spendere quei soldi per l’acquisto di nuovi macchinari sanitari. Tutto abbastanza chiaro, insomma, tutto abbastanza naturale, per quell’uomo.

L’ente ha completato l’atto di successione dei beni dell’uomo

L’Ausl Romagna, ha completato le pratiche di successione dei beni dell’uomo, portando sotto la su proprietà, il suo controllo, i beni lasciati dall’anonimo donatore. Un gesto che arriva dal profondo del cuore, che commuove, che come detto da speranza. Un gesto che apre gli occhi, su ciò che di bello succede intorno a noi.

LEGGI ANCHE >>> Lucio Dalla, eredità contesa: che fine ha fatto il suo immenso patrimonio?

Tutto è andato secondo le volontà dell’uomo, scomparso da poco. L’Ausl esaudirà il suo volere mettendo quei soldi a disposizione degli ammalati, fornendo loro macchinari utili a diagnosi e quant’altro. Il sogno è stato realizzato ed ora non ci sarà altro da fare che portarlo avanti, dargli un senso quotidiano, cosi come nel volere dell’anonimo e generoso donatore. La cronaca è anche questa. Gesti che arrivano dal cuore e forse salvano delle vite.