Scomparso all’età di 69 anni, nel 2012, Lucio Dalla ha lasciato una grande eredità artistica. Ma che fine ha fatto quella materiale? 

Photo by Roberto Serra/Getty Images

Nato a Bologna il 4 marzo 1943, Lucio Dalla si è spento a Montreux, in Svizzera, il 1° marzo 2012. Tra gli artisti più apprezzati e conosciuti di tutti i tempi, il noto cantautore ha segnato un’epoca, riuscendo ad incantare ancora oggi con i suoi bellissimi brani, in grado di arrivare dritto al cuore di chi li ascolta. Sono in molti, infatti, a ricordarlo con affetto e a cantare alcuni suoi pezzi di successo, come ad esempio L’anno che verrà, 4 marzo 1943, ma anche Piazza Grande e Attenti al lupo.

Fonte di ispirazione per molti artisti, ha lasciato un patrimonio artistico davvero molto vasto e che merita di essere ascoltato da tutti. Oltre al suo patrimonio musicale, però, sono in molti a chiedersi che fine abbia fatto anche la sua eredità economica. Proprio quest’ultima, infatti, sembra sia finita al centro di una contesa dopo sua scomparsa. Chi sono quindi i suoi eredi e cosa ha lasciato, dal punto di vista materiale, il celebre cantautore? Entriamo nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni in merito.

LEGGI ANCHE >>> Raimondo Vianello e Sandra Mondaini: dov’è finita la loro eredità?

Lucio Dalla, che fine ha fatto l’eredità del grande cantautore

Photo by Roberto Serra/Getty Images

Scomparso il 1° marzo 2012 a Montreux, Lucio Dalla avrebbe compiuto quest’anno 78 anni. Una carriera all’insegna del successo, quella del grande cantautore, che a quanto pare avrebbe lasciato un patrimonio immenso. Proprio quest’ultimo, sebbene siano passati ormai 9 anni da quando l’artista ci ha lasciati, continuerebbe ad essere oggetto di discussione.

Nella spartizione dei beni di Lucio Dalla, infatti, si sarebbero verificati alcuni scontri per ottenere una parte dell’eredità. Stando ad alcune stime, il cantautore avrebbe lasciato un patrimonio dal valore pari a circa 100 milioni di euro. Aggiungendo a tutto questo i diritti d’autore di oltre 500 brani, è facile intuire come si tratti di cifre non affatto indifferenti.

LEGGI ANCHE >>> Raffaella Carrà, lasciatela in pace! I (soliti) soldi della discordia 

Ancora oggi, comunque, sembra che la questione dell’eredità di Lucio Dalla non abbia trovato un epilogo. A contendersi l’immenso patrimonio dell’artista, Marco Alemanno e i cugini di Lucio Dalla. Il cantante a quanto pare non aveva lasciato alcun testamento e per questo motivo l’eredità è stata assegnata a un curatore, con il patrimonio che sarebbe così andato a finire nelle mani di 5 cugini del compianto cantautore.