MacKenzie Scott stanzia oltre 4 miliardi in beneficenza a famiglie povere e ai food banks. “Il coronavirus ha arricchito chi era già ricco”.

Scott beneficenza
Foto (Vox)

C’è MacKenzie Scott in cima alla lista dei principali artefici della beneficenza 2020. Colei che, fino a qualche mese fa, rispondeva al nome nuziale di Bezos, in quanto consorte del fondatore e leader di Amazon, Jeff. Addirittura 4,2 miliardi negli ultimi quattro mesi, elargiti a chi agisce nell’ambito delle emergenze sociali. Scott lo rivela nel suo blog, citato dalla Bbc, spiegando di aver agito soprattutto in virtù delle enormi difficoltà incontrate da tante famiglie a causa dell’emergenza pandemica.

Quattro miliardi e più. Una somma che indica, a detta sua, come la crisi innescata dal Covid vada a colpire soprattutto le donne e le minoranze. Allo stesso modo di come “accresce le ricchezze dei miliardari”. Giusto, quindi, condividere la propria fortuna. O quantomeno dare qualcosa a chi ne ha più bisogno, con la speranza che possa magari consentire un Natale migliore a tante famiglie.

LEGGI ANCHE >>> 114 famiglie in crisi nera, il gesto dell’imprenditore commuove tutti

LEGGI ANCHE >>> “Aveva paura di non farcela a pagare le tasse” il noto imprenditore si uccide

L’ex moglie di Bezos regina della beneficenza: 4,2 miliardi per i poveri

Donazioni che, naturalmente, andranno a favorire in modo indiretto tante famiglie. I fondi stanziati sono andati a numerose organizzazioni umanitarie e food banks, rispondendo a quella che, di fatto, è ormai un’emergenza nell’emergenza. Quella alimentare è una crisi che riguarda numerosi Paesi nel mondo, con numeri impietosi che riguardano soprattutto le aree del Pianeta già in sofferenza dal punto di vista dell’accesso alle risorse alimentari.

E qui si inserisce MacKenzie Scott, che secondo alcune organizzazioni preposte, risulta essere la 18esima persona più ricca del mondo. Un patrimonio accumulato negli anni trascorsi accanto a Jeff Bezos, alla guida di Amazon, e anche alla fase di divorzio. Più o meno una cifra che gira attorno ai 60,7 miliardi di dollari. Una somma enorme, specie di questi tempi. E uno slancio solidale che riguarda altri “paperoni” come Jack Dorsey, Michael Jordan e i coniugi Gates.

Per quanto riguarda Scott, le donazioni in beneficenza non sono una novità. Nel mese di luglio aveva elargito 1,7 miliardi di dollari a 116 ong. Il che porta la cifra donata, dall’estate a oggi, a quasi 6 miliardi. Più del suo ex marito che, secondo le stime, avrebbe stanziato in beneficenza la cifra di 800 milioni di dollari per 16 organizzazioni. Non che sia una gara naturalmente.