Le nostre password sono in pericolo. Gli hacker hanno trovato un altro escamotage per poter rubare le chiavi di sicurezza con cui proteggiamo la privacy e i dati personali. 

Pixabay

Internet e la tecnologia, due importanti invenzioni che ci risolvono tanti problemi. Purtroppo, però, sono luogo di divertimento per gli hacker che usano il talento informatico per violare la nostra privacy e rubare le password di accesso ad informazioni personali. Microsoft ha rivelato un’ultima strategia ideata dagli hacker per agire indisturbati e non lasciare tracce del loro passaggio. Scopriamola anche noi per poterci tutelare da un attacco informatico.

Dal phishing al codice Morse, il salto di qualità degli hacker

Il pericolo, fino a poco tempo fa, proveniva dal phishing, sistema grazie al quale gli hacker riuscivano a rubare le chiavi di accesso ad ignare vittime. L’operazione veniva e viene tuttora messa in atto tramite l’invio di una e-mail che assomiglia in modo quasi totale a quella inviata dalla propria banca. Il contenuto del messaggio mira a preoccupare l’utente che cliccherà sul link indicato per scoprire di più mentre, invece, perderà i dati personali e le password di sicurezza.

Ora il phishing è superato dato che le informazioni su come proteggersi da finte e-mail sono state più volte rese note. Oggi il pericolo viene dal Codice Morse.

In cosa consiste la nuova truffa che mette le password in pericolo

Il sistema del codice Morse è legato ad un file HTML le cui singole parti sono progettate per non destare alcun sospetto ma che in realtà sono alquanto pericolose. Le parti non possono essere rilevate dall’antivirus e mostrano la loro vera natura solamente dopo la decodifica dei segmenti e il loro assemblamento.

Il file HTML tramite i segmenti è in grado di rubare le password che vengono codificate attraverso vari strumenti. I metodi di crittografia e il codice Morse consentono di mantenere nascosti i segmenti rendendo difficile l’identificazione del pericolo. Aprendo il file, l’utente visualizzerà una pagina di accesso a Microsoft 365, una falsa pagina. Effettuando l’accesso si potrà dire addio alla privacy della chiave di sicurezza.

Leggi anche >>> Hackerata la sua carta di credito: la banca non vigila e viene condannata

Come proteggersi dal raggiro

L’unico modo per proteggersi da questo nuovo attacco degli hacker è prestare molta attenzione all’apertura di file HTML soprattutto se rinviano a pagine Microsoft o ad altre pagine web. Inoltre, utilizzare un buon programma per la sicurezza del pc potrà rivelarsi fondamentale per tutelarsi dagli hacker. Windows Defendere, Avast e Bitdefender sono alcune delle soluzioni più efficaci al problema.