Non è solo questione di ultimi aggiornamenti. L’app di Telegram è ritenuta migliore sotto diversi punti di vista. In primis la sicurezza.

Telegram
Foto © AdobeStock

E’ stato uno dei tormentoni ben prima che arrivasse l’estate. La sfida a distanza fra WhatsApp e Telegram, a ben vedere, il secondo è arrivato a giocarsela quasi senza cercarla. Tutto è cominciato quando l’applicazione di messaggistica più famosa del mondo ha annunciato un aggiornamento delle condizioni di privacy, suscitando un allarme a catena fra gli utenti. Una novità spiegata, posticipata, provata da alcuni senza grossi traumi ma che, in breve tempo, aveva portato numerosi fedelissimi di WhatsApp a voltare gabbana.

Il nuovo lido è stata proprio l’app di Telegram, simile a WhatsApp ma diversa in alcuni aspetti. Uno su tutti, quello di non avere in programma modifiche che gli utenti ritenessero potenzialmente nocive per la propria privacy. La progressione è stata impressionante. Intendiamoci, Telegram funzionava anche prima e aveva la sua schiera di utenti fidelizzati. Tuttavia, con la problematica vissuta da WhatsApp, il numero si è improvvisamente decuplicato, tanto da costringere la dirigenza a sviluppare nuove funzionalità in fretta e furia.

Perché Telegram è (per gli utenti) meglio di WhatsApp

Detto del problema che ha incrementato gli utenti Telegram, la rivalità vissuta dalle due app è diventata decisamente più accentuata. E gli stessi utilizzatori se ne sono resi conto, arrivando a definire l’app dei fratelli Durov migliore persino della regina. La ragione è semplice: Telegram si costituisce come un vero e proprio social network, agendo come tale. Per questo, a parità di condizioni, viene preferito a un’applicazione come WhatsApp che consente esclusivamente di agire in termini di chat. Fra i vantaggi, la possibilità di avviare delle chat internazionali con persone sconosciute, oltre alle stanze vocali simili a quelli del social a tema Clubhouse.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass, come comprarlo su Telegram: simulazione d’acquisto

Altro punto a favore sono le videochiamate. La possibilità di allargare la chat video fino a 30 utenti è decisamente superiore a quella di WhatsApp, senza contare che gli spettatori in ascolto possono arrivare anche a 1.000. Dulcis in fundo, la questione sicurezza: Telegram è ritenuta fruitrice di maggiori garanzie rispetto alla rivale e non solo per gli ultimi aggiornamenti. L’app dei fratelli Durov offre la possibilità di impostare chat che, una volta esaurite, possono cancellarsi da sole. Una funzione che WhatsApp ha introdotto ma solo da pochissimo tempo.