Altra brutta notizia per i consumatori, via dagli scaffali nuovi prodotti alimentari della stessa marca per la presenza dell’ossido di etilene.

Web

L’ossido di etilene è diventato l’incubo dei consumatori. Numerosi prodotti sono stati ritirati dagli scaffali dei supermercati nelle scorse settimane per la presenza del nocivo composto eterociclico. L’allerta non si è conclusa, anzi, riprende più forte che mai. Il Ministero della Salute ha imposto il ritiro a livello precauzionale di vari lotti di tre prodotti a marchio Dolci del castello appartenenti alla Dolciaria Val d’Enza Spa.

Quali sono i prodotti incriminati

La lista dei prodotti che hanno subito un richiamo da parte del Ministero della Salute inizia con la Torta di mele Dolci del Castello. I lotti interessati sono 1L075 con scadenza il 30 settembre 2021, 1L092 con scadenza il 30 ottobre 2021, 1L124 con scadenza il 30 ottobre 2021, 1L148 con scadenza il 15 dicembre 2021 e 1L180 con scadenza il 15 gennaio 2022. Le confezioni sono da 400 grammi.

Un altro prodotto è la Torta croccante con mirtilli e more. Il lotto interessato è in numero 1L169 con scadenza il 30 gennaio 2022. La confezione è da 500 grammi. Infine, il terzo articolo a cui i consumatori dovranno prestare attenzione è la Torta ai frutti di bosco. Il lotti sono 1L075 con scadenza il 30 settembre 2021, 1L092 con scadenza il 30 ottobre 2021, 1L124 con scadenza il 30 novembre 2021, 1L148 con scadenza 15 dicembre 2021 e 1L180 con scadenza il 15 gennaio 2022.

Leggi anche >>> Ossido di etilene, ora è allarme rosso: mai così tanti richiami

Cosa devono fare i consumatori

Chi ha acquistato una o più confezioni dei prodotti incriminati non deve assolutamente consumarli ma restituirli al punto vendita. Potrà così essere immediatamente rimborsato dal venditore che a sua volta potrà richiedere il risarcimento al produttore. Ricordiamo che non solo i prodotti del marchio Dolci del Castello sono stati richiamati per una possibile presenza di ossido di etilene. Lo stesso destino è toccato a yogurt, Mars, preparati vegetali e tantissimi altri articoli. Controllare la lista è importante dato che l’ossido di etilene, se ingerito, può provocare gravi reazioni allergiche o avere effetti neurotossici ed emolitici.