Bonus Tv, cambiare apparecchio conviene ora: lo sconto può salire a 130 euro

Al netto della proroga per il passaggio al nuovo digitale terrestre, il momento per cambiare tv sembra essere giusto. Merito del doppio bonus.

Bonus Tv sconto
Foto © AdobeStock

Il passaggio ufficiale al nuovo digitale terrestre è slittato al 2023. Tuttavia, per certi versi, è meglio prepararsi fin da ora a fronteggiare la nuova risoluzione adottata del DVBT-2. Anche perché, di tempo per capire se il nostro televisore fosse o meno compatibile con il nuovo digitale ce n’è stato e, proroga o meno, il momento di dover sostituire il proprio televisore ormai inutilizzabile arriverà. Per questo, forse, è meglio approfittare del momento storico che offre ai potenziali acquirenti la possibilità di dotarsi di un apparecchio usufruendo di alcune agevolazioni.

Il Bonus Tv, di fatto, si sdoppia: all’incentivo per l’acquisto di un nuovo dispositivo, infatti, si aggiunge anche l’agevolazione per rottamare il proprio televisore. Questo significa la possibilità di usufruire di due supporti per superare lo scoglio di una spesa che, chiaramente, a molti italiani non fa piacere. Secondo quanto stabilito dal decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo economico, lo sconto massimo fruibile è di 130 euro, anziché 150 come inizialmente previsto.

LEGGI ANCHE >>> Bonus TV, dalla parte del venditore: come registrarsi all’iniziativa

Bonus Tv, come usufruire della doppia agevolazione

Resta comunque un contributo importante. Lo sconto massimo, infatti, potrà essere ottenuto tramite il cumulo dei due Bonus Tv, ovvero sommando lo sconto fino a 50 euro per l’acquisto del nuovo tv e lo sconto del 20% (fino a un massimo di 100) per la rottamazione. Il totale darebbe 150 ma, secondo l’articolo 1 del Decreto attuativo, l’ammontare è stato rimodulato di 20 euro, portando a 30 lo sconto massimo ottenibile per l’acquisto del nuovo televisore. Questo, tuttavia, solo nel caso in cui il vecchio bonus venga utilizzato insieme al nuovo. In pratica, se si dovesse decidere di non beneficiare della rottamazione, lo sconto resterebbe di 50 euro.

LEGGI ANCHE >>> Rottama la tua TV con il nuovo bonus, ecco da quando

Vanno comunque tenuti in considerazione i requisiti necessari per accedere alla doppia agevolazione. Il Bonus Tv originario spetta a coloro con residenza in Italia, in regola con il pagamento del canone Rai e con rottamazione di un televisore acquistato prima del 2018, oltre che un Isee non superiore ai 20 mila euro. Nel modulo presentato, quindi, dovrà essere precisato l’indicatore Isee e che nessuno dei componenti della famiglia ha già usufruito del bonus. La domanda di rottamazione può essere inoltrata già dal 23 agosto. I tempi sembrano maturi per un nuovo tv.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base