L’obbligo del Green Pass è limitato ad alcuni luoghi. In tanti altri casi non occorre la certificazione per svolgere le attività desiderate.

Adobe Stock

Limitazioni sì ma anche libertà di movimento. Da quando il 6 agosto è stata introdotta l’obbligatorietà della certificazione verde siamo bombardati da informazioni sui luoghi in cui è consentito l’accesso solamente a chi è vaccinato, ha effettuato un tampone o ha avuto il Covid 19. Poco si parla, invece, delle possibilità che hanno tutte quelle persone che per svariati motivi non si sono vaccinate. La questione è di pari importanza rispetto a ciò che non si può fare, soprattutto in un periodo di vacanze e spostamenti.

Leggi anche >>> Green Pass, attenti alla batosta: l’incubo che vivranno in molti

Il turismo durante il Green Pass

A pochi giorni dall’introduzione delle norme che disciplinano l’utilizzo del Green Pass, è importante sapere cosa, da turisti, possiamo ancora fare qualora non si sia in possesso della certificazione verde. La vacanza ideale, per tante persone, prevede un soggiorno in hotel per dimenticarsi dei tanti obblighi quotidiani come cucinare, lavare e pulire. Obiettivo primario dei vacanzieri è, in questo caso, mangiare in un ristorante comodamente serviti e riveriti. E’ importante sapere che realizzare tale proposito è possibile se il ristorante di riferimento è quello dell’albergo di cui si è clienti.

Qualora si intendesse uscire dall’hotel, invece, si potrebbe optare per una consumazione all’aperto presso una struttura ricettiva che lo prevede. In alternativa, la consumazione al bancone sarebbe il modo ideale per evitare di cucinare e godersi una serata fuori dall’albergo.

Leggi anche >>> Green Pass: cosa succede nei centri commerciali

Obbligo del Green Pass, quando non è previsto

L’accesso alle attività ricettive è possibile a tutti, senza alcun obbligo di Green Pass. Parliamo di quelle strutture che offrono servizi di ospitalità. Alberghi, B&B, ostelli, affittacamere, case vacanze sono autorizzate a ricevere i loro ospiti senza richiedere la certificazione verde a meno che sia la struttura stessa a decidere di imporre l’obbligo. Allo stesso modo, tutti i cittadini, vaccinati e non, possono accedere alle terme per scopo terapeutico.

Leggi anche >>> Green pass obbligatorio, multe salate per i trasgressori: cosa rischiano

Altri casi in cui la certificazione verde non serve

Non dovranno avere il Green Pass i bambini al di sotto dei 12 anni così come la certificazione non sarà necessaria per salire su autobus, metro, treni regionali e tram. Fino al primo settembre, poi, si potrà liberamente salire su aerei, treni a lunga percorrenza e autobus a lunga percorrenza. Solo successivamente a questa data sarà obbligatorio mostrare il Green Pass.