Qualcuno salvi il cellulare: ecco cosa fare se ci viene rubato, e senza perdere tempo

Perdere il proprio cellulare potrebbe essere un vero e proprio incubo. Se rubato, occorrerà bloccarlo prima che gli intrusi mettano il naso nella nostra privacy.

Furto cellulare
Foto © AdobeStock

E’ uno degli incubi persistenti delle persone, specie coloro che frequentano abitualmente i mezzi pubblici (tralasciando le conseguenze pandemiche naturalmente). Il cellulare è uno degli strumenti più importanti, se non il più importante fra quelli utilizzati quotidianamente, e la prospettiva di perderlo perché rubato è qualcosa che fa tremare i polsi. Anche perché, al di là dei numeri in rubrica e dei messaggi importanti, sul nostro telefono c’è praticamente la nostra vita. Foto, video, dati e chissà cos’altro di speciale o di delicato.

Ecco perché, in caso di furto, è sempre bene sapere come muoversi. E, soprattutto, come farlo nell’immediato. Certo, perché a rischio non c’è solo il nostro portafogli che dovrà impegnarsi a comprarne uno nuovo e di pari livello (se non superiore). In pericolo c’è la nostra privacy e, paradossalmente, quella dei nostri parenti e amici. A ogni modo, muoversi per tempo dovrebbe perlomeno limitare il rischio. Che si abbia un cellulare Android o Apple, le modalità di blocco ci sono. Basta conoscerle.

LEGGI ANCHE >>> Non toccate il mio cellulare! Ecco come scoprire chi viola la nostra privacy

Cellulare rubato, i passaggi da seguire per salvare i dati

Innanzitutto va tenuto in considerazione un fattore: sul cellulare, molto spesso, eseguiamo movimentazioni bancarie. E questo fa sì che al suo interno possano essere presenti dei codici di sblocco o addirittura dei pin legati ai nostri homebanking. A questo punto, è chiaro che la disconnessione del telefono diventi di vitale importanza. Qualora si abbia un dispositivo Android, è necessario per prima cosa mantenere le copie di backup attive, cosa molto utile in casi come questi. Dopo il furto, occorrerà accedere all’account Google anche da un altro dispositivo e, tramite la sezione “Sicurezza”, selezionare dapprima “I tuoi dispositivi” e poi “Gestisci dispositivi”. Da qui si chiuderà la sessione. Per bloccare del tutto il telefono, invece, bisognerà farlo dal sito android.com/find.

LEGGI ANCHE >>> Il cellulare si blocca, ecco cosa fare prima di andare nel panico

Per quanto riguarda Apple, il percorso è molto simile. Dall’account su www.icloud.com bisognerà inserire l’opzione “Trova il mio iPhone”. Qui appariranno tutti i dispositivi e sarà possibile localizzarli. Scegliendo “Modalità smarrito” si procederà al blocco. Si potrà anche inserire un messaggio che apparirà (solo quello) qualora qualcuno provi ad accenderlo. Per scollegare i social occorrerà seguire le istruzioni sulle varie piattaforme, mentre per WhatsApp converrà contattare direttamente il servizio centrale. Per i conti bancari meglio informarsi con la banca. Dovrebbero disattivarsi con gli account Google e Apple ma non si sa mai…

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base