La Polizia mette in guardia: “Attenti alla truffa Inps”

Il settore delle truffe è sempre in perenne attività, l’ultimo raggiro è indicato direttamente dalla Polizia.

Polizia (Fonte foto: web)

Le truffe non muoiono mai, e cono loro le speranza dei truffatori stessi di continuare a raggirare grazie al web migliaia di ignari cittadini. L’ultima frontiera riguarda il solito sms o al limite la mail nella quale si ricevono precise indicazioni su come fare per provvedere a questa o quella operazione assolutamente importante da eseguire. Il fine è sempre lo stesso, contare sulla buonafede delle vittime per provare a svuotagli i conti correnti.

L’ultimo allarme è lanciato dalla stessa Polizia di Stato che mette in guardia su un nuovo tentativo da parte dei malintenzionati di turno di mettere le mani sui nostri risparmi in baca o alle poste. La tecnica resta la stessa, un sms e le indicazioni per provvedere alla ricezione di un fantomatico bonifico da parte dell’Inps, scritto senza punto finale, chiedendo quindi di accedere da una pagina fasulla, chiaramente al proprio home banking, ovviamente il tutto è un tranello.

LEGGI ANCHE >>> Commessa perde 2.900 euro col phishing, dopo la truffa la beffa: Colpa sua

L’Inps coinvolta suo malgrado in una delle truffe che minacciano i cittadini

Truffa
Truffa (Facebook)

L’indicazione della Polizia di Stato è chiaramente dettagliata  spiega passo passo in che modo si evolve il tentativo di truffa. La tecnica come spiegato in precedenza resta la classica, un link alla fine del messaggio di testo sul quale si invita a cliccare per accedere alla propria pagina bancaria o postale. L’inserimento delle nostre credenziali d’accesso ed il gioco, per i truffatori, è fatto. Da quel momento in poi, per loro, tutto sarà possibile.

Possibile sottrarre ingenti somme dai nostri conti correnti, sottrarre informazioni rilevanti ai fini della privacy e quant’altro. La Polizia invita a denunciare eventuali tentativi di truffa subiti, in modo da avere abbastanza chiaro il quadro dei casi sui quali successivamente indagare.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass su Whatsapp: attenzione alla nuova clamorosa truffa

Il resto riguarda noi, cittadini, utenti del web, fare attenzione, il più possibile, e mai fidarsi di messaggi anomali e spesso scritti anche male. Per il resto bisogna sempre leggere bene prima di proseguire determinate operazioni e tenere sempre bene in mente che potrebbe trattarsi di una truffa.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base