Risparmiare sull’assicurazione auto è possibile se si seguono pochi e semplici passaggi. Una connessione, un servizio pubblico, tanti preventivi a disposizione e il gioco è fatto.

Pixabay

Uno degli obiettivi di tanti italiani è risparmiare sul costo dell’assicurazione auto. Parliamo, infatti, di una spesa che influisce notevolmente sul portafoglio delle famiglie soprattutto considerando il fatto che, ormai, quasi tutti hanno almeno due auto. L’importo medio per l’RC Auto si aggira intorno ai 400 euro ma la cifra sale esponenzialmente se si aggiungono le garanzie aggiuntive o altri servizi di cui, spesso, non si può fare a meno. Alcune regioni sono, poi, più care di altre e per gli automobilisti pagare l’assicurazione diventa un salasso. Di conseguenza, visto che un trucco per risparmiare sulla polizza auto esiste è bene conoscerlo per riuscire a liberarsi da una pesante morsa.

Leggi anche >>> Bonus auto, pioggia di incentivi in arrivo! Cosa c’è da sapere

Da cosa dipendono i costi dell’assicurazione auto

Nel momento in cui ci si rivolge ad una compagnia assicurativa per conoscere l’eventuale premio della polizza auto occorrerà fornire alcune informazioni oggettive per ottenere un preventivo. I fattori chiave nell’individuazione del premio sono l’età del richiedente, la zona di residenza, il numero di anni alla guida, il sesso dell’automobilista, la presenza di più guidatori, il tasso di incidenti negli ultimi cinque anni. Queste variabili non sono modificabili e la loro combinazione permetterà l’elaborazione dell’importo annuo dell’RC Auto.

Come risparmiare sulla polizza, il trucco da applicare

Non potendo “giocare” a piacimento sulle variabili che le compagnie considerano per determinare il premio annuo occorre farsi furbi e “giocare” sulle minime variazioni di costi applicate dalle diverse compagnie. L’unico modo per risparmiare, dunque, è valutare più preventivi al fine di identificare il migliore.

Tutto inizia nel momento in cui, ad un mese circa dalla scadenza del contratto, la propria compagnia assicurativa invia per e-mail il preventivo di rinnovo. Aver scelto una specifica assicurazione in precedenza perché considerata la più conveniente, non significa che con il rinnovo continuerà ad esserlo. Il mercato cambia continuamente e la convenienza potrà risiedere, oggi, presso un’altra compagnia.

Leggi anche >>> Assicurazione auto, la sospensione conviene? Punti a favore e criticità

La procedura da mettere in atto

Una volta ricevuto il preventivo di rinnovo, l’automobilista avrà il tempo di consultare un servizio pubblico proposto dall’Istituto Vigilanza sulle Assicurazioni. Tale servizio corrisponde alla denominazione “tuopreventivatore.it” ed è un portale web a cui accedere con una connessione internet.

Registrandosi al sito, si potranno ottenere più preventivi basati sui dati indicati che saranno vincolanti per le compagnie per un periodo di 60 giorni. Tra le opzioni a disposizione, l’automobilista dovrà identificare le tre più convenienti per continuare a ricercare il risparmio. Con questi tre riferimenti, poi, potrà accedere ai siti delle compagnie e procedere con la richiesta di preventivi. Solitamente i risultati saranno notevolmente differenti da quelli elaborati dal servizio pubblico.

Leggi anche >>> Cattolica assicurazione auto: tecnologica ma non perfetta. Le opinioni dei clienti

Quali elementi individuare per riconoscere un buon preventivo di una assicurazione auto

E’ fondamentale saper “leggere” un preventivo per identificare le opportunità di risparmio. I dati da verificare sono i massimali previsti (l’importo massimo coperto in caso di sinistro) e l’eventuale presenza dello scoperto di franchigia. Parliamo di quella parte di risarcimento che dovrà essere corrisposta dall’assicurato in caso di sinistro. Ove presente questa clausola è bene scartare immediatamente il preventivo.

E’ possibile, poi, considerare le garanzie e i servizi aggiuntivi previsti nel premio dell’RC Auto e gli eventuali costi qualora si intendessero acquistare ulteriori garanzie.

Ultimo passo, arrivare alla decisione finale

Si arriva all’ultimo passaggio, prendere la decisione finale. Prima di compiere il passo si potrà contrattare con la propria assicurazione inviando via e-mail, telefonando o recandosi in un’agenzia per mostrare i preventivi delle altre compagnie. Per non rischiare di perdere un cliente, la compagnia potrebbe rivalutare l’iniziale preventivo di rinnovo e proporre uno sconto.

Allo stesso modo si potrebbe agire nei confronti delle altre compagnie presso cui si sono richiesti gli altri preventivi ed attendere l’offerta migliore per risparmiare sulla polizza auto.