Bonus luce e gas 2021, importanti novità in arrivo: cosa c’è da aspettarsi

Buone notizie per molte famiglie che, anche per il 2021, potranno usufruire dei bonus luce e gas. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

bollette

Il 2020 si presenta, senz’ombra di dubbio, come uno di quegli anni che difficilmente riusciremo a dimenticare. Segnato dall’impatto del Covid, quest’ultimo ha portato con sé delle ripercussioni negative sulle nostre vite sia dal punto di vista delle relazioni sociali che finanziarie. L’esecutivo ha deciso di adottare una serie di misure restrittive volte a limitarne la diffusione, con molti imprenditori costretti ad abbassare le saracinesche delle proprie attività.

Proprio per questo motivo si rende necessaria l’attuazione da parte del governo di misure in grado di offrire un valido aiuto alle persone maggiormente in crisi, come quelle previste nel Decreto Sostegni Bis. Ma non solo, molte famiglie possono beneficiare di uno sconto in bolletta, grazie al bonus luce e gas. Agevolazioni che offrono la possibilità a molte famiglie di risparmiare un bel po’ di soldi in bolletta e tirare finalmente un respiro di sollievo. Ma come funziona? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Bollo auto, si va verso la cancellazione: cosa sta succedendo

Bonus luce e gas 2021, importanti novità in arrivo: tutto quello che c’è da sapere

Anche quest’anno è possibile usufruire dei bonus luce e gas, grazie ai quali poter ottenere degli importanti sconti in bolletta. A differenza degli anni scorsi, però, vi sono delle novità. Mentre fino al 2020 bisognava presentare apposita richiesta al Comune di residenza o rivolgersi a un CAF, dal 2021 sono riconosciuti in modo automatico. A tal fine bisogna compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, necessaria per ottenere l’ISEE.

L’Inps, infatti, provvede ad inviare tutte le informazioni necessarie al Sistema Informativo Integrato, che a sua volta definisce chi sono i soggetti che hanno diritto a tale agevolazione. Per poter accedere a tale bonus, infatti, bisogna avere un ISEE inferiore a 8.265 euro. In presenza di nuclei famigliari con almeno quattro figli a carico, invece, l’importo dell’ISEE non deve superare i 20 mila euro. L’erogazione di tale bonus avviene direttamente in bolletta, con  molti che si chiedono quando arriverà la prima bolletta con lo sconto.

Ebbene, a fornire una risposta in merito è ARERA, ovvero l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. A tal proposito ha sottolineato come il riconoscimento degli sconti sulle bollette di luce e gas non sia immediato. Per l’accettazione della domanda, infatti, vi  sono tutta una serie di passaggi da rispettare, volti alla verifica dei requisiti.

I soggetti interessati, comunque, possono controllare online lo stato di avanzamento della domanda sul sito internet bonusenergia.anci.it, accedendo all’area riservata “Controlla online la tua pratica”. La domanda, ricordiamo, verrà  accettata, o respinta, al termine delle verifiche e degli scambi di informazioni tra il comune, il sistema informatico SGAte e i fornitori di luce e gas che applicheranno lo sconto in bolletta.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino anti-Covid, un giro d’affari che vale miliardi: chi guadagna di più

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Una volta accettata la domanda, quindi, il bonus verrà applicato sulla prima bolletta utile dove vi sarà inserita un’apposita comunicazione. Nella fase di prima applicazione le verifiche funzionali all’ammissione alle agevolazioni sono state avviate da luglio, per consentire la piena funzionalità delle procedure. Il bonus, ricordiamo, non viene applicato in un’unica soluzione, ma spalmato sui 12 mesi.