Ben 600 mila nuovi utenti nel primo semestre 2021. Un risultato impressionante per Iliad, a quasi 8 milioni di clienti solo in Italia.

Iliad
Foto: Web

I numeri sono di quelli da record. Iliad Italia continua a guadagnare clienti e si conferma il vero crack dell’estate nell’ambito della telefonia mobile. A quanto pare non è solo questione di offerte della stagione calda: il primo semestre del 2021 dice 600 mila nuovi utenti, per un fatturato pari a 383 milioni di euro. Ovvero, una crescita del 22,9% rispetto allo stesso periodo del 2020. Un’ascesa incredibile per quello che è ritenuto, per numeri e per offer garantite, il numero uno dei gestori Mvno.

Considerando che tali risultati sono stati ottenuti con appena tre anni di attività, la marcia di Iliad è stata notevole. Confermando, nondimeno, che gli operatori virtuali (che pure poggiano su reti tradizionali) hanno iniziato a scalare posizioni nel gradimento degli utenti. Al momento, l’operatore francese si piazza a quota 7,8 milioni utenti mobili nel nostro Paese, con quota di mercato pari al 10%. A stimolare i clienti nello scegliere Iliad, sia la qualità del servizio che la trasparenza.

LEGGI ANCHE >>> Iliad, regina del mercato: la doppia offerta lascia di stucco la concorrenza

Iliad sbaraglia la concorrenza: le ragioni dell’ascesa

La qualità delle offerte, estremamente vantaggiose soprattutto in ottica internet, ha permesso di superare persino lo scoglio della stasi. Ovvero, l’impossibilità di modificare in corsa la propria tariffa per una più vantaggiosa. I clienti, infatti, attratti dalla quantità di giga internet messi a disposizione a prezzi modici tendono a preferire un operatore Mvno come Iliad a un concorrente tradizionale. Del resto, anche altri gestori come Vodafone, la stessa Tim e WindTre hanno adeguato le loro promozioni al fine di ridurre il gap con l’operatore in ascesa.

LEGGI ANCHE >>> Iliad comanda il mercato delle tariffe: ai clienti però manca qualcosa

Oggi, per la prima volta dal suo lancio, Iliad presenta poi un EBITDAal semsetrale positivo, per 6 milioni di euro. In tre anni, quindi, ha raggiunto un obiettivo di primo piano come il break-even, ossia il punto di pareggio. Praticamente un record. Senza contare che gli investimenti hanno fruttato di fatto il raggiungimento dell’obiettivo degli 8.500 siti attivi entro fine anno (attualmente l’operatore è a 7.800 con 200 milioni di euro investiti). Inoltre, dal 30 luglio 2021, il fondatore del gruppo ha fatto sapere che verrà percorsa la strada del riacquisto degli azionisti minoritari, per accelerare la crescita di Iliad anche in Borsa. Un piano di successo a lungo termine.