Scopriamo i Malware Play Store da cui bisogna tenersi assolutamente alla larga. Possono avere delle gravi ripercussioni sui nostri dispositivi mobili

Malware Play Store
Malware (Adobe)

I malware sono sempre più costanti e numerosi, soprattutto quelli che riguardano le applicazioni che utilizziamo giornalmente sui dispositivi smartphone.

Nell’ultimo periodo uno in particolare sta tenendo sotto scacco tutti coloro che hanno a che fare con la tecnologia. Per questo motivo Google Play Store si è ritrovato ad eliminare un lotto di applicazioni infette. 

A lanciare l’allarme tra gli utenti ci hanno pensato gli esperti di TECH, i quali hanno diramato un elenco completo delle app da evitare assolutamente onde evitare di imbattersi in questo deleterio virus.

LEGGI ANCHE >>> Jocker, il malware che distrugge i nostri smartphone: come proteggersi

Malware Play Store: le applicazioni infette

In molti probabilmente lo conoscono o ne hanno già sentito parlare. Si chiama Joker e può rubare denaro e leggere i messaggi di testo dai telefoni Android. Ma non è tutto. Tra le sue funzioni deleterie bisogna annoverare anche l’iscrizione all’insaputa degli utenti a piani di abbonamento e l’addebito di costi sulle carte salvate sugli account.

È stato scoperto nel 2017 ma di recente è tornato in auge e ha contaminato 11 applicazioni apparse nel Play Store di Google. Nonostante siano state eliminate c’è sempre qualcuno che le ha già scaricate e che potrebbe incorrere in seri pericoli.

Dunque, scopriamo quali sono le applicazioni maggiormente a rischio. Eccole qui di seguito:

  • Free Affluent Message,
  • Delux Keyboard, 
  • PDF Photo Scanner, 
  • PDF Convert Scanner,
  • Comply QR Scanner,
  • Translate Free,
  • Font Style Keyboard,
  • Print Scanner,
  • Read Scanner,
  • Private Message,
  • Saying Message. 

Insomma l’elenco è lungo e se per caso tra queste ne riconoscete qualcuna che avete scaricato qualche tempo fa, provvedete subito alla cancellazione. Per gli Android è stato un anno alquanto particolare con decine di app segnalate, non solo per “colpa” di Joker. 

LEGGI ANCHE >>> Noi dormiamo, gli hacker no: i malware arrivano con le tenebre

Lo scorso giugno infatti il CEO di Apple Tim Cook ha definito Android meno sicuro rispetto ai software iOS di iPhone. Ad ogni modo tenere alta la guardia ed essere aggiornati sulle direttive da seguire è un buon viatico per evitare brutte sorprese.