Il patteggiamento al termine dell’inchiesta: il risarcimento arriverà anche dalla società fondata da Bastianich e Batali all’epoca del loro sodalizio.

Ristoranti
Foto © AdobeStock

Venti dipendenti in attesa di risarcimento, vittime di molestie in alcuni ristoranti di New ork. I quali, apparterrebbero all’imprenditore Joe Bastianich, volto noto di Masterchef, e allo chef Mario Batali. Dai due, ci si aspetta quindi un pagamento pari a 600 mila dollari ad alcune ex dipendenti, le quali hanno sporto denuncia per delle molestie che sarebbero avvenute mentre erano al lavoro in tre noti ristoranti della città americana. A svelare la somma è stata la procuratrice dello Stato di New York, Letitia James, secondo la quale nei suddetti locali sarebbe stata permeata una cultura sessuale, ricattatoria e addirittura ritorsiva.

Lo scandalo aveva iniziato a produrre degli effetti già ad aprile, quando il noto ristorante della Grande Mela, Del Posto, aveva chiuso i battenti. Responsabilità dei due imprenditori, secondo la procuratrice, l’aver permesso “che si sviluppasse un ambiente di lavoro intollerabile con comportamenti vergognosi e inappropriati in qualunque situazione”. Batali, peraltro, nel 2019 era uscito dalla società fondata assieme a Bastianich proprio a seguito di alcune accuse di molestie mosse contro di lui da dipendenti.

LEGGI ANCHE >>> Joe Bastianich, quanto guadagna e patrimonio dello chef, le cifre da capogiro

New York, cosa è accaduto nei locali di Batali e Bastianich

La procuratrice James non è andata per il sottile. Nella relazione ha spiegato come “la celebrità e la fama non assolvono nessuno se deve essere perseguito dalla legge”. E’ stata la stessa procuratrice a rendere nota la somma del maxi-risarcimento che la società dei due dovrà sborsare. Durante l’inchiesta, era emerso come all’interno dei locali alcune cameriere avrebbero ricevuto pressioni per effettuare interventi di chirurgia estetica da uno dei manager. Inoltre, diversi camerieri avrebbero richiesto ad alcune colleghe di inginocchiarsi davanti a loro.

LEGGI ANCHE >>> Ristoranti, cambiano le carte in tavola: ecco le nuove regole

Il risarcimento deriva da un patteggiamento arrivato al termine dell’indagine, avviata, come detto, dalle denunce di alcune ex dipendenti. Pagherà, appunto, anche la società Batali&Bastianich Hospitality Group, alla quale appartenevano i locali in questione e creata all’inizio del sodalizio fra i due imprenditori.