La fase di miglioramento sembra già un lontano ricordo. Tra covid, Green Pass e variante Delta supermercati e luoghi pubblici si stanno nuovamente svuotando

Variante Delta
Scaffali di un supermercato (Fonte foto: web)

Il covid non lascia mai dormire sonni tranquilli. La campagna vaccinale procede spedita, ma all’orizzonte c’è la Variante Delta che in molti paesi del mondo sta facendo risale i contagi. Allo stato attuale la mortalità non è eccessiva, ma con l’avvicinarsi della fine dell’estate i timori delle persone aumentano e non poco.

In alcune aree la situazione è già degenerata. Nel Regno Unito ad esempio l’aumento dei positivi ha portato a nuove restrizioni che hanno avuto delle ripercussioni anche sulla vita sociale e sugli aspetti economici.

LEGGI ANCHE >>> Variante Delta, come riconoscerla: i tre sintomi che possono dare l’allarme

Variante Delta: supermercati deserti nel Regno Unito

In pratica chi in base all’applicazione inglese utilizzata per il tracciamento (praticamente la nostra Immuni) ha avuto anche un contatto alla lontana con una persona infetta, deve mettersi in autoisolamento.

Un sistema sulla stregua di quello cinese che ha portato oltre 1 milione e 700 mila persone ad osservare dei periodi quarantena. La logica conseguenza è che le aziende si ritrovano con il personale ridotto e la qualità dei servizi inevitabilmente si abbassa. 

L’istantanea ideale per descrivere questa fase delicata per tutto il Regno Unito è quella dei supermercati vuoti e dei banconi privi dei prodotti alimentati necessari, già prese in enorme quantità da coloro che devono stare in quarantena.

Stesso discorso anche i mezzi pubblici (la metropolitana è spesso deserta e molti treni vengono cancellati), pub e ristoranti (che sono stati nuovamente chiusi) e pompe di benzina (rimaste a secco).

Il premier Boris Johnson che nel corso della scorsa primavera si fregiava le mani per il ritorno alla normalità, è attualmente in isolamento. Allo stato attuale non può fare altro che monitorare la situazione sperando che i numeri si abbassino nelle prossime settimane.

LEGGI ANCHE >>> Partenze e restrizioni: chi fa il furbo rischia la galera

In Italia ci siamo già passati. L’auspicio è che con i giusti controlli si possa evitare che la Variante Delta si diffonda anche qui e che i vaccini e il Green Pass (diventato obbligatorio) possano permettere di evitare un nuovo inverno di reclusione.