La storia dell’Italia, in banconote, in immagini che hanno caratterizzato i nostri tempi. Il valore, incredibile.

Cinquant’anni di storia, racchiusi in un semplice rettangolo di carta speciale, quella che alimenta i soldi, quella che determina umori e sensazioni, quella che di colpo rende felici o profondamente turbati. La mille lire, è stata per il nostro paese tutto questo. Un simbolo, oggetto di felicita e status symbol in alcuni momenti. La mille lire ha rappresentato tutto questo e forse anche di più. L’immaginario pubblico è pieno, colmo di quella sua indiscutibile presenza scenica.

Il voltoi di Giuseppe Verdi su quella banconota ha rappresentato forse la perfetta sintesi di ciò che in quei momenti poteva rappresentare. Giuseppe Verdi associato a quel taglio, a quel valore, a quanto all’epoca si potesse, per un bambino, un adolescente. In circolazione dal 1969 al 1981, sostituito da Marco Polo, nell’immagine, e poi da Maria Montessori anni dopo, nel 1990, il resto è storia, il resto è immaginario collettivo che ha consegnato quella banconota al mito del nostro paese.

LEGGI ANCHE >>> Il Comune dove si stampa la Lira: in questo modo aiutano i cittadini

Giuseppe Verdi e la sua mille lire: il valore può sfiorare i 700 euro

Mille lire Verdi
Mille Lire Verdi (Adobe)

Il valore semplice di questa banconota, quello effettivo, nominale insomma, quello che determina nel complesso il corrispondente in euro di quella carta con su stampata l’immagine di Giuseppe Verdi, non è di per se altissimo, anzi. Parliamo di circa 50 cent. Entrando nel dettaglio, ragionando da collezionisti, chiaramente il discorso cambia, chiaramente li, le cifre assumono tutt’altro colore, tutt’altra immagine per restare in tema.

Si parte da una valutazione minima di 50 euro, considerate le condizioni della carta, l’integrità di quest’ultima. Il massimo? Il valore più alto che questa banconota può raggiungere? In perfette condizioni e venduta al giusto collezionista, 700 euro non rappresenterebbero una cifra impossibile.

LEGGI ANCHE >>> La vecchia lira ricercatissima dai collezionisti: è più rara delle altre, ma se ce l’avete

Mille lire e Giuseppe Verdi, il massimo immaginabile considerando la storia del nostro paese la sua evoluzione negli ultimi decenni. Giuseppe Verdi e la banconota da mille lire, una storia senza pari, una storia meravigliosa, la storia di un paese e del suo popolo che mai si dimenticherà di quel meraviglioso pezzo di carta.