Vincere alla Lotteria e non ritirare i soldi, sembra pazzesco invece è una realtà molto frequente. Ma che fine fa il denaro?

Adobe Stock

Un sogno comune quello di vincere alla Lotteria. Pensare di avere tra le mani un importo tale da realizzare tantissimi desideri regala attimi di felicità ineguagliabili. Pensare, invece, che alcune persone vincono realmente ma non ritirano la vincita fa rimanere a bocca aperta per lo stupore. Sembra impossibile, infatti, credere che qualcuno possa non accorgersi del bacio della dea fortuna eppure ciò accade più spesso di quanto si pensi. La disattenzione è comune e dimenticarsi di una giocata capita a molti.

Leggi anche >>> Gratta e vinci, il premio più bello alla loro grande amicizia: una cifra da sogno

Vincita addio, chi beneficia della dimenticanza

La Legge parla chiaro, il possessore di un biglietto vincente della Lotteria ha tempo 180 giorni per ritirare il suo premio. Superato questo lasso temporale non potrà più rivendicare quanto spetta di diritto e il denaro vinto verrà intascato dallo Stato.

La sbadataggine non ha coinvolto una sola persona ma tanti utenti e per le motivazioni più svariate. Prima su tutte la convinzione che poter vincere alla Lotteria è un sogno talmente lontano da non controllare neanche i numeri vincenti. Spesso ci si dimentica di aver giocato non rendendosi conto dell’enorme sbaglio che si sta commettendo. A gioire delle dimenticanze dei giocatori, dunque, è unicamente lo Stato.

Leggi anche >>> Superenalotto, hanno toccato il cielo con un dito: le cifre di un’estate felice

I precedenti negativi delle vittorie alla Lotteria

Lotteria
Web

Dodici anni fa un giocatore non ha ritirato il premio da 5 milioni di euro. In quel caso la somma è stata nuovamente inserita tra le vincite dell’anno successivo ma tale scelta si è rivelata inutile. L’edizione ha registrato, infatti, un record negativo dato che nessun giocatore ha ritirato il denaro. Di conseguenza, unico vincitore è stato lo Stato che ha messo in cassa 7 milioni di euro. 

Dopo il biennio 2008/2009, altri anni hanno registrato vincite mai ritirate. Tre milioni di euro non sono stati ritirati nel 2015/2016 ma da quel momento in poi l’attenzione è cresciuta. Dal 2017 non sono stati più registrati casi in cui il premio non è stato ritirato. Parliamo di somme che vanno da 500 mila euro a 5 milioni di euro. Lo Stato storce il naso ma solo finché non ricorda che negli ultimi venti anni ha messo nelle casse circa 27 milioni di euro per vincite mai riscosse.