Il raggio di operatività dell’ecobonus si estende e coinvolgerà anche le auto usate. Saranno stanziati 350 milioni di euro a sostegno dei nuovi incentivi che dovrebbero arrivare a breve.

Pixabay

Il Decreto Sostegni Bis ha introdotto un’interessante novità che dovrebbe essere ufficializzata a breve. Il Bonus Auto riguarderà anche le automobili usate non inquinanti per cui verranno stanziati 50 milioni di euro. In totale, dunque, verranno raggiunto i 350 milioni di euro per aiutare gli italiani a sostituire una vecchia automobile con una più recente che rientri nelle caratteristiche dell’ecobonus.

Leggi anche >>> Il momento migliore per comprare un’auto: il Governo ci aiuta

Conosciamo meglio i nuovi incentivi

L’ampliamento dell’ecobonus prevede uno specifico stanziamento per l’acquisto delle auto usate. Parliamo di un incentivo dall’importo variabile tra i 2.500 e i 4.500 euro. Il Bonus verrà riconosciuto esclusivamente procedendo con la rottamazione dell’usato e l’importo verrà calcolato in base alle emissioni del veicolo.

L’incentivo sarà di 4.500 euro per le automobili usate da 0-60 g/km; di 3 mila euro per un’auto usata da 61 a 90 g/km e di 2.500 euro per un veicolo usato da 91-160 g/km.

Leggi anche >>> Bollo auto, il rimborso che… balla: a chi tocca e come fare richiesta

Come verranno ripartiti i 350 milioni di euro del Bonus Auto

Pixabay

Lo stanziamento totale di 350 milioni di euro verrà ripartito a seconda della tipologia di auto acquistata. Come già detto, 50 milioni saranno dedicati all’acquisto di veicoli usati non inquinanti. Ulteriori 50 milioni sono destinati per le auto elettriche e ibride plug-in da 0-60 g/km (grammi di Anidride Carbonica per chilometro). Saranno, invece, 200 i milioni di euro destinati all’acquisto di automobili da 61-135 g/km, inclusi i modelli Euro 6 più tradizionali. Gli ultimi 50 milioni, poi, verranno utilizzati per i veicoli commerciali a ridotte emissioni.

Per ora le novità non sono state ufficializzate ma si attende a breve l’approvazione della Camera. La data in cui si pensa possa assistere alla Legge di Conversione è il 25 luglio 2021.

Leggi anche >>> Box auto, il nodo detrazione: ecco come funziona con la ristrutturazione

Euro 6, la vera novità dell’incentivo

I fondi per l’acquisto di automobili usate Euro 6 sono la vera novità dell’incentivo. L’obiettivo è consentire anche alla fascia di popolazione che non può permettersi l’acquisto di un veicolo nuovo di poter rientrare nell’ecobonus. Ottenere agevolazioni per comprare un’auto meno inquinante sarà la spinta al grande passo che gioverà notevolmente all’ambiente.

L’incentivo non potrà superare il 40% del costo di acquisto e la rottamazione dovrà riguardare un’auto di minimo 10 anni.