Combinando il Bonus Futuri Sposi e il Bonus Vacanze si potrebbe ottenere un bel risparmio sul matrimonio e il viaggio di nozze. Questo connubio è possibile?

Adobe Stock

Riuscire a sposarsi con una bella festa è un traguardo finalmente possibile dopo la pandemia che ha interrotto matrimoni e viaggi di nozze. Se, in più, si riuscisse a risparmiare grazie all’utilizzo delle agevolazioni ideate dal Governo a sostegno degli sposi sarebbe ancora più semplice decidere di pronunciare il fatidico “sì”. Le misure da utilizzare per ridurre le spese sono il Bonus Futuri Sposi e il Bonus Vacanze. La loro combinazione è possibile purché siano rispettati pienamente e distintamente tutti i requisiti richiesti per ottenere le agevolazioni.

Leggi anche >>> Nessuna proroga al Bonus Vacanze: affrettiamoci a spenderlo!

La compatibilità dei bonus

Nessun divieto impedisce ai futuri sposi di richiedere il Bonus matrimonio per organizzare la cerimonia e il Bonus Vacanze per poter risparmiare sul viaggio di nozze. L’unica condizione è che si soddisfino separatamente i requisiti di accesso alla misura. Entrambe le agevolazioni, dunque, potranno essere utilizzare per lo stesso scopo – dire “sì” come in una favola – ma per ognuna dovranno essere rispettate tutte le condizioni. Scopriamo, allora, i requisiti richiesti per iniziare a progettare il matrimonio e il viaggio di nozze.

Leggi anche >>> Bonus Matrimoni 2021: spese detraibili, come richiederlo e qual è l’importo

Bonus Futuri Sposi, come funziona

Pixabay

Il Bonus Matrimoni prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto sotto forma di detrazione fiscale del 25%. L’agevolazione verrà applicata sulle spese sostenute dagli sposi per organizzare il matrimonio per un limite massimo di costi di 25 mila euro. La detrazione sarà divisa in cinque anni e potrà riguardare le spese effettuate per il catering, la ristorazione, l’affitto dei locali, il wedding planner, i vestiti degli sposini, i fiori, il servizio fotografico, il trucco e l’acconciatura.

Destinatari della misura sono, dunque, le giovani coppie che desiderano sposarsi ma non hanno le risorse sufficiente per organizzare la cerimonia. In più, le agevolazioni aiutano un settore in crisi a riprendersi dopo lo stallo dovuto alla pandemia.

Leggi anche >>> Via a comunioni e matrimoni: cosa cambia da oggi

Bonus Vacanze, opportunità per molti

Pixabay

Il Bonus Vacanze è un voucher utilizzabile presso tante strutture sparse in Italia da chi vuole viaggiare ottenendo un notevole risparmio. Un ampliamento del Decreto ha ora concesso di usufruire del bonus anche per pacchetti turistici potendolo spendere nelle agenzie di viaggio o con i tour operator.

I due sposi desiderosi di partire per il viaggio di nozze potranno ricevere l’importo valido per i nuclei familiari composti da due persone. Parliamo di 300 euro da spendere entro il 31 dicembre 2021. Ricordiamo, però, che attualmente non è attivo il Bonus Vacanze e che ne potranno usufruire solamente le coppie che ne avevano avanzato richiesta nel 2020.