L’uomo, un californiano di 67 anni, racconta la sua storia su un quotidiano online. Dopo aver vinto i dollari, “temeva” una possibile donazione alla chiesa. 

Dollari nascosti
Foto di 3D Animation Production Company da Pixabay

Vincere a una qualsiasi estrazione, che sia un semplice gioco del Lotto o un Gratta e Vinci, è probabilmente il sogno proibito di molte persone. Tuttavia, quando ci si riesce, subentrano diversi fattori piuttosto imprevisti, per certi versi anche scomodi. Non è un caso che nella stragrande maggioranza dei casi, soprattutto in virtù di grosse vincite, il fortunato o la fortunata scelgano di restare anonimi. Una norma di prudenza, per evitare situazioni poco piacevoli.

Ci sta, è giusto. Ma lo è anche se si tratta della propria famiglia? Intendiamoci, ognuno con i soldi della vincita fa ciò che vuole ma è anche vero che, se si tratta di somme importanti, è lecito aspettarsi un minimo di generosità come ringraziamento a una dea bendata tanto benevola. La vicenda che arriva dalla California è piuttosto indicativa in questo senso. Una scelta ben precisa alla base della decisione di tenersi per sé, per tantissimo tempo, il fatto (tutt’altro che trascurabile) di aver vinto qualcosa come 55 milioni di dollari.

LEGGI ANCHE >>> 10 e Lotto, la fortuna bacia l’isola: la vincita è da capogiro

Vince 55 milioni di dollari ma non dice nulla in famiglia: il motivo è emblematico

Certo, nessuno può sindacare sulle scelte personali di un individuo. Tuttavia, il caso californiano è piuttosto particolare, se non altro per le ragioni che hanno spinto l’uomo a non voler dire nulla in famiglia dei suoi 55 milioni di dollari. Vinti, per la cronaca, a un gioco a premi. Dieci anni di silenzio per la paura, sì, che se avesse parlato la sorella lo avrebbe costretto a donare perlomeno la metà dei soldi alla chiesa della sua città. Come raccontato dal protagonista al portale MarketWatch, mantenendo l’anonimato, l’oggi 67enne “temeva” la profonda religiosità. Tale, secondo lui, che sarebbe stato impossibile dirle di no per quella donazione.

LEGGI ANCHE >>> Superenalotto: vincita folle per il giocatore anonimo, la sua reazione

Nessuno può dire come reagirebbe alla notizia di aver vinto 55 milioni di dollari o qualunque altra somma simile. Fatto sta che la reazione del protagonista di questa storia è quantomeno bizzarra. Anche perché, cercando in tutti i modi di non farsi scoprire, l’uomo ha mantenuto uno stile di vita sobrio, anzi, quasi al limite dell’indigenza. Anche ora, che ha scelto di condividere la sua vicenda (senza il suo nome), viene quasi difficile credere a qualcosa di simile. O forse no? Nessuno può dirlo prima di aver vinto qualche milione di dollari. O di euro naturalmente.