I percettori del Reddito di Emergenza potranno ottenere un importo più elevato nel caso in cui si paghi un canone di affitto.

Adobe Stock

L’associazione Rem e canone di affitto fa aumentare l’importo ricevuto qualora si paghi un canone di locazione. Le rate previste dal Decreto Sostegni Bis, quattro nel corso dell’anno, verranno dunque incrementate con somme aggiuntive differenti in base all’importo del canone corrisposto. Il meccanismo è da approfondire per scoprire quale sarà l’incremento sul Reddito.

Leggi anche >>> Reddito di emergenza, il caso delle quattro mensilità: quando fare domanda

Requisiti reddituali per ottenere il Reddito di Emergenza

Web

A partire dal mese di luglio sono iniziate le richieste del Reddito di Emergenza per ottenere le quattro mensilità previste dal Decreto Sostegni Bis. Le rate riguardano il periodo compreso tra i mesi di giugno e settembre 2021 e potranno usufruirne coloro che rispetteranno specifici requisiti reddituali. Nello specifico, il reddito familiare dovrà essere inferiore all’importo del sussidio, l’ISEE non dovrà essere superiore ai 15 mila euro mentre il patrimonio immobiliare dovrà rimanere al di sotto dei 10 mila euro.

Le rate non saranno uguali per tutti i nuclei familiari ma dipenderanno dalla composizione e dal numero di persone che vivono sotto lo stesso tetto. In più, pagando un canone di affitto si potrà aumentare ulteriormente l’importo in base a quanto versato mensilmente.

Leggi anche >>> Conto corrente, torna l’incubo della patrimoniale: quanti soldi perderemo?

Di quanto aumenta l’importo del Rem

Pixabay

Pagando un canone di locazione, le famiglie che rientrano nei requisiti del Rem potranno ottenere un aumento dell’importo. Nello specifico, il sussidio verrà incrementato secondo una specifica procedura di calcolo che considera un dodicesimo del canone annuo. Ciò significa che l’aumento corrisponderà ad una mensilità di affitto corrisposto.

Leggi anche >>> Bonus, nessuno resta a piedi: anche chi è in affitto può fare richiesta

Esempio pratico di calcolo dell’incremento

Un esempio pratico aiuterà a calcolare più facilmente l’incremento. Poniamo il caso di un affitto mensile di 500 euro per un totale di 6.000 euro annui. Se il nucleo familiare è formato da una sola persona occorrerà sommare ai 400 euro a titolo di Rem i 500 euro di una mensilità di affitto arrivando, così, a 900 euro. Un nucleo composto da due adulti partirà da una base di Rem di 560 euro a cui sommare i 500 euro, ottenendo così 1060 euro.

Due adulti e due minori, invece, dovranno sommare i 720 euro previsti dal reddito di emergenza ai 500 del canone di locazione arrivando a 1.220 euro. Il calcolo, dunque, è molto semplice e si ripete anche per gli altri casi di composizione del nucleo previsti dal Decreto Sostegni Bis in relazione al Reddito di Emergenza.