Importanti novità in arrivo grazie al bonus bancomat, che poterà con sé delle ripercussioni positive. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Pos Cashless contante
Foto: Web

L’evasione fiscale rappresenta da sempre un grande problema per il nostro Paese, tanto da richiedere l’attuazione di interventi ad hoc, volti a contrastare tale fenomeno. Proprio in tale ambito il precedente esecutivo a guida Conte aveva deciso di introdurre il bonus cashback, al fine di incentivare l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici.  Una misura a cui è stata affiancata quella del super cashback, con un premio dal valore di 1500 euro per primi 100 mila utenti che registrano il maggior numero di transazioni nel semestre di riferimento.

Proprio questo incentivo ha spinto molte persone a utilizzare dei trucchi di ogni tipo pur di scalare la classifica. Una situazione che ha destato inevitabilmente attenzione, con il governo che ha deciso di sospendere tale programma. Dall’altro canto ha deciso di introdurre il cosiddetto bonus bancomat, volto ad incentivare l’installazione dei Pos presso i vari esercizi. Un’importante novità, che potrebbe avere dei risvolti altamente positivi per molti utenti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo  cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Soldi, quanti se ne possono tenere in casa senza rischi: la verità che non ti aspetti

Bonus bancomat, importanti novità in arrivo per la lotteria degli scontrini

Contactless
Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay

Lo scorso 30 giugno è stato ufficialmente l’ultimo giorno del programma cashback. Il governo Draghi, infatti, ha deciso di sospendere tale iniziativa. Ma non solo, come si evince dal decreto n. 99/2021, il governo ha deciso di mettere a disposizione degli esercenti di alzare dal 30% al 100% il credito di imposta sulle commissioni che gli esercenti pagano quando il consumatore paga tramite Pos.

Un incentivo, come è facilmente intuibile, volto a spingere gli esercenti a dotarsi di Pos. Ma non solo, a trarne numerosi benefici saranno gli stessi consumatori, che potranno partecipare più facilmente alla lotteria degli scontrini. Il motivo? Grazie a questo incentivo dovrebbe risultare sempre più difficile imbattersi in attività sprovviste di Pos.

Per poter partecipare alla lotteria degli scontrini, ricordiamo, non bisogna fare altro che acquistare beni e servizi, dal valore pari ad almeno un euro, presso esercenti in grado di trasmettere telematicamente i corrispettivi. In questo modo si generano dei biglietti virtuali che permettono di prendere parte all’estrazione, con  in palio ricchi premi in denaro.

LEGGI ANCHE >>> Dalle bollette ai prestiti, attenti alla batosta: prezzi in preoccupante aumento

Ogni mese, infatti, vengono distribuiti 10 premi mensili da 100 mila euro per chi compra e altrettanti premi da 20 mila euro per gli esercenti. Ma non solo, le  estrazioni settimanali mettono in palio 15 premi da 25 mila euro per chi acquista e 15 premi da 5 mila euro per gli esercenti. Nel 2022, inoltre, verrà svolta un’estrazione annuale, con un premio da 5 milioni di euro per chi acquista e 1 milione di euro per chi vende.