Arrendersi al primo “no” non conviene. Le opportunità per cercare e trovare lavoro, anche alla mezza età, ci sono. Basta coglierle.

Lavoro 50enni
Foto © AdobeStock

Avere cinquant’anni, oggi come oggi, significa essere in piena attività lavorativa. Sono passati i tempi in cui il lavoro iniziava in giovanissima età e raggiungere quella soglia considerata come la “mezza” significava essere alla soglia dell’età pensionistica. Ecco perché è tutt’altro che inusuale ritrovarsi alla mezza età ancora in procinto di cercare un nuovo impiego. E non è assolutamente detto che sia più difficile trovare lavoro rispetto a un giovane. Certo, rispetto a un neo-laureato o a un candidato che non abbia ancora superato i 30, le possibilità possono essere ridotte.

Anche perché, è inutile nasconderlo: cercare lavoro è diventato un affare complicato già da tempo, figurarsi dopo l’avvento della pandemia. Tuttavia, anche se può essere estremamente complicato, arrendersi al primo “no” non è assolutamente consigliabile. Va infatti tenuto conto che possedere determinati titoli o avere accumulato una certa esperienza lavorativa non sono fattori secondari. Certo, esistono strumenti di sostegno come la NASpI o il Reddito di cittadinanza, ma non è la stessa cosa.

LEGGI ANCHE >>> Poste Italiane: incredibili opportunità di lavoro nel mese di luglio

Lavoro a cinquant’anni: sei consigli utili per guadagnare punti

Come detto, i fattori che subentrano sono diversi. Innanzitutto, bisogna ricordare che esistono degli incentivi anche per gli over 50, come uno sgravio contributivo del 50% (se disoccupati da 12 mesi). Ma non solo. L’aggiornamento delle proprie competenze diventa allo stesso modo essenziale. Restare al passo coi cambiamenti, avere contezza delle nuove esigenze, magari partecipare a qualche corso di aggiornamento diventa fondamentale. Tutto utile alla ricerca di un nuovo impiego, considerando che occorre essere al passo coi tempi ma anche avere un curriculum in grado di rispondere alle sempre maggiori esigenze delle aziende in cerca di personale.

LEGGI ANCHE >>> Offerte di lavoro: come distinguere una truffa da un’opportunità

Anche la durata della ricerca ha la sua importanza. Dedicare almeno un paio d’ore al giorno a cercare lavoro allarga notevolmente il ventaglio delle opportunità. Tuttavia, bisogna anche in questo caso stare attenti a cosa si conferisce la propria fiducia. Esistono dei siti specifici ma anche diverse truffe alle quali fare attenzione. Per questo è meglio non affidarsi esclusivamente a internet, ma recarsi di persona a consegnare il curriculum vitae oppure rivolgersi a un’agenzia del lavoro o a un ufficio di collocamento. Le opportunità aumenterebbero e, soprattutto, verrebbero proposte offerte in linea con il proprio profilo. Che il candidato sia giovane o meno giovane.