Risparmiare in vacanza è possibile se si seguono delle direttive che consentiranno a noi turisti di goderci il viaggio senza timore di raggiri o inutile spreco di denaro.

Adobe Stock

Lo spiraglio di ritorno alla normalità dopo la pandemia ha convinto tanti italiani a prenotare una vacanza per staccare la spina dalla solita routine e ripartire alla scoperta dell’Italia e del mondo. I viaggi, lo sappiamo tutti, sono costosi e bisogna far attenzione a tanti tranelli che potrebbero ostacolare il divertimento. Le insidie sono ovunque, dal momento della prenotazione all’arrivo in albergo fino alla ricerca di servizi pagati cari solo perché richiesti da turista. Scopriamo coma arginare eventuali problematiche e riuscire a risparmiare anche durante le vacanze.

Leggi anche >>> Truffe Airbnb, l’allarme della Polizia: vacanze incubo, sempre più case fantasma

La prenotazione della vacanza, occhio alle insidie

La prenotazione di un viaggio può nascondere diverse insidie che potrebbero far lievitare notevolmente il budget prefissato. Scegliere la destinazione, la tipologia di soggiorno, la modalità di viaggio si rivela essere alquanto difficile soprattutto con budget limitato. Per riuscire a risparmiare il più possibile è consigliabile utilizzare il cosiddetto comparatore di prezzi.

Il servizio è offerto da internet è consentirà di comparare le diverse offerte al fine di scegliere quella più conveniente. Spesso, infatti, una stessa proposta è prezzata in maniera differente su diversi portali. La ricerca richiederà una maggiore attenzione ma potrebbe rivelarsi alquanto proficua. In alcuni casi, poi, è preferibile contattare direttamente la struttura scelta per richiedere un preventivo personalizzato. Questo passaggio potrebbe far ottenere uno sconto importante per risparmiare in vacanza.

Leggi anche >>> Nessuna proroga al Bonus Vacanze: affrettiamoci a spenderlo!

Cancellazione gratuita, uno strumento da utilizzare

Web

Un’altra insidia da considerare è un impedimento improvviso che potrebbe rendere la partenza impossibile da compiere. Prenotare mesi prima della prevista vacanza è rischioso soprattutto in tempi Covid quando una quarantena inaspettata può essere una doccia gelida che bloccherebbe a casa.

Per evitare di spendere soldi per un viaggio di cui non si potrà usufruire è consigliabile ricercare una soluzione con cancellazione gratuita. Occorrerà comunque fare attenzione che la cancellazione sia consentita almeno fino a 10 giorni prima dell’arrivo a destinazione (meglio ancora se sette giorni prima). Alcune strutture, infatti, prevedono la possibilità di disdire senza penali solo fino ad un mese prima dell’arrivo, un lasso di tempo troppo ampio per la certezza della partenza.

Leggi anche >>> Case vacanze online: i consigli delle forze dell’ordine per evitare truffe

Alert per le offerte migliori e soluzioni alternative

Un’altra soluzione per risparmiare sulla vacanza è impostare l’alert nei portali che segnalerà quando la struttura o il viaggio preferito subirà una diminuzione di prezzo. In questo modo si potrà puntare al costo minore e utilizzare quanto risparmiato per altri divertimenti.

E’ interessante sapere, poi, che è possibile approfittare di idee innovative volte al risparmio. Una novità è l’house sitting, il prendersi cura di una casa (spesso ville di estrema bellezza) quando i proprietari non ci sono. Esistono siti specifici che consentono di approfittare di questa soluzione tutta da approfondire se l’idea di risparmiare in vacanza vi attira.