Anche per il mese di luglio saranno in molti a ricevere i pagamenti di varie misure, come ad esempio il bonus bebè, il reddito di cittadinanza e la Naspi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo le date da segnare sul calendario.

Pixabay

L’ultimo periodo è stato segnato dall’impatto del Covid che continua, ancora oggi, ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre vite, sia per quanto concerne le relazioni sociali che economiche. Molte persone, purtroppo, si ritrovano a dover fare i conti con delle minori entrate in seguito alla chiusura delle varie attività. Proprio in tale contesto, quindi, il governo ha deciso d’intervenire attraverso una serie di misure ad hoc, come ad esempio quelle approvate con il Decreto Sostegni Bis.

Non stupisce, inoltre, che in un momento storico particolarmente difficile come quello attuale, si registri un notevole aumento delle richieste del reddito di cittadinanza. Oltre a tale sussidio, poi, è possibile beneficiare di altre indennità, come ad esempio il bonus bebè e la Naspi. Tutte misure che verranno pagate anche nel corso del mese di luglio 2021. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare.

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente, torna l’incubo della patrimoniale: quanti soldi perderemo?

Dal bonus bebè alla Naspi, occhio ai pagamenti di luglio: tutto quello che c’è da sapere

Bonus senza Isee
Fonte foto: web

Anche per il mese di luglio saranno molti i cittadini che si vedranno accreditare sul conto le indennità spettanti per il mese in corso. A partire dal bonus Naspi, fino ad arrivare al bonus bebè, in effetti, sono davvero tanti i pagamenti in arrivo. Entrando nei dettagli, il calendario previsto e le date da dover ricordare sono le seguenti:

  • Bonus Naspi. I pagamenti di tale indennità dovrebbero partire da venerdì 9 luglio. Non è possibile, comunque, stabilire una data a priori. Non tutti i percettori di Naspi, infatti, ottengono il pagamento il medesimo giorno,  con le operazioni che si dovrebbero concludere entro la metà di luglio.
  • Reddito di emergenza per ex titolari di Naspi e Dis-Coll. Coloro che percepivano l’indennità di disoccupazione o la Dis-Coll e avevano fatto domanda per ottenere il reddito di emergenza, dovrebbero vedersi accreditare a luglio la seconda ricarica. Anche in questo caso i pagamenti dovrebbero iniziare a partire dal 9 luglio.
  • Reddito e pensione di cittadinanza. Le ricariche per i nuovi beneficiari partiranno dal 15 luglio, mentre coloro che già lo percepivano dovranno attendere la data del 27 luglio.
  • Pensioni. Come ormai noto, sin dall’inizio dell’emergenza Covid, i pagamenti delle pensioni vengono anticipati e, per l’occasione, si sono conclusi il 1° luglio.
  • Bonus bebè. La data di accredito può risultare diversa da una famiglia all’altra. I pagamenti, comunque, dovrebbero avvenire nel periodo compreso fra il 10 e il 20 luglio.
  • Bonus lavoratori stagionali. Sempre a luglio dovrebbero arrivare i pagamenti del bonus da 1.600 euro per i lavoratori stagionali, così come previsto dal decreto Sostegni bis, ma anche dei 2.400 euro approvati con il primo decreto Sostegni. I primi pagamenti automatici sono partiti il 28 giugno e continueranno, appunto, nel mese di luglio.

LEGGI ANCHE >>> Bancomat, attenti ai prelievi: cosa succede quando siamo allo sportello

Come è facile notare, sono vari i pagamenti previsti per il mese di luglio. Non resta quindi che segnarle sul calendario, in modo tale da accettarsi che non ci siano ritardi.