La fortuna bacia ancora le Marche dopo il colpo fortunato dell’ultimo jackpot conquistato. La cifra non è la stessa, certo, ma quanta gioia.

Ancora Superenalotto ancora nelle Marche, ancora una vincita. Certo non siamo ai numeri di Montappone, a quei 156 milioni di euro che hanno spazzato via ogni logica sensazione di contegno e misurata euforia. Chissà cosa sarà successo quella sera nel momento in cui si è scoperto di aver vinto più di 150 milioni di euro, probabilmente parliamo di qualcosa che no può essere del tutto spiegato, raccontato, condiviso. Emozioni e sensazioni uniche.

Stavolta la dea bendata si ferma a Fermo, con gioco di parole incluso. Nella provincia marchigiana, ancora una volta il Superenalotto regala gioie e sorrisi, al vincitore ed alla ricevitoria protagonista della giocata, una nota tabaccheria di Via Resitenza a Falerone. 34mila euro circa, con un “5”. Il montepremi, sale a 51,6 milioni di euro, una cifra abbastanza importante. Non saranno i 156 milioni di euro di Montappone, ma di certo non sono da buttare, anzi.

LEGGI ANCHE >>> Superenalotto: a Montappone tutti vogliono un pezzo dei 156 milioni

Superenalotto: nelle Marche si continua a vincere e chissà fino a quando

Il caso Montappone ha fatto parlare di se anche troppo. Un vincitore rimasto anonimo, la tabaccheria protagonista della giocata contattata con la promessa che il titolare avrebbe ricevuto la sua giusta ricompensa, e mezzo paese a caccia del nuovo multimilionario. Il sindaco in persona, inoltre, a guidare la spedizione nella caccia al marchigiano fortunato, sempre che di marchigiano si tratti, perchè certo, si potrebbe trattare anche di un persona di passaggio.

Il primo cittadino arrivò a fare una richiesta esplicita al vincitore dei 156 milioni di euro. Fare qualcosa per la comunità, provvedere a rendere migliori quei luoghi. La proposta di una casa di riposto per i cittadini del posto, o il sostegno al museo del cappello, una delle attrattive di quelle zone.

LEGGI ANCHE >>> Superenalotto da sogno per 100 italiani: l’estrazione che non dimenticheranno mai

Il Superenalotto, insomma, bacia ancora le Marche, con una vincita certo non altissima ma più che invitante che di sicuro avrà donato gioia e soddisfazione al fortunato vincitore.