Whatsapp è tra le applicazioni più utilizzate dagli utenti e per questo motivo può rivelarsi deleteria per lo spazio in memoria. Ecco come fare per evitare il sovraccarico 

WhatsApp
Foto © AdobeStock

Whatsapp è uno strumento che accompagna ormai le persone in ogni attività quotidiana. Grazie ad esso possiamo interagire in qualsiasi momento con le persone lontane e inviare contenuti audio e video che possono essere utili sia per lavoro che per altri fini.

L’altra faccia della medaglia è però la gestione della memoria del dispositivo mobile sul quale abbiamo installato l’applicazione. Avere tante chat con così tanti file scaricati alla lunga può comportare un sovraccarico che porta inevitabilmente a dover fare una bella operazione di pulizia. 

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp e il futuro: funzionerà anche con lo smartphone spento

Whatsapp: ecco la tecnica infallibile per fare spazio in memoria

Certo si possono comprare delle schede SD esterne capace di amplificare la capienza delle informazioni salvabili sul telefono. Se però si dispone di un iPhone, ciò non è possibile e per questo bisogna fare un’accurato lavoro di selezione per capire quali contenuti sono indispensabili e quali possono essere cancellati o spostati su un pc o un hard disk. 

I problemi di spazio della memoria non sono assolutamente da sottovalutare visto che influiscono sulle prestazioni del cellulare. Di fatto provocano un rallentamento che può essere fastidioso e anche frustrante.

Quindi, come si può evitare di arrivare a questo punto? Il primo passo da compiere è controllare lo spazio di archiviazione andando su chat, poi su altre opzioni e a seguire su Impostazioni. Una volta entrati è necessario premere su Spazio e dati e successivamente su Gestisci spazio per visualizzare lo spazio utilizzato dai media presenti su Whatsapp.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, i clienti Ing tremano: la nuova truffa non fa dormire

A quel punto non rimane che eliminare gli elementi più grandi o inoltrati più volte. Si può optare per la cancellazione di file presenti singolarmente. Si possono addirittura ordinare con le opzioni: più recente, meno recente o più grande. Non rimane poi che verificare se sul dispositivo ci sono copie di quei determinati contenuti in modo tale da poterle cancellare tutte.