Quella tedesca è una delle case automobilistiche più conosciute a livello mondiale. Famosa per offrire macchine di qualità a prezzi tutto sommato accessibili, propone il finanziamento Volkswagen Progetto Valore. 

Muso auto Volkswagen

Volkswagen è leader mondiale nella produzione di automobili e autocarri. Letteralmente significa “vettura del popolo” e la sua popolarità esplose quando iniziarono ad essere venduti i modelli di Volkswagen 1200 – in Italia nota come ‘Maggiolino‘ – un auto compatta, poco onerosa, facile da utilizzare ma soprattutto robusta. Il successo di questo veicolo fu enorme e di fatto aprì le porte del successo alla casa automobilistica tedesca. Dal punto di vista storico, negli anni Settanta, dopo il boom del Maggiolino, Volkswagen subì una grave crisi finanziaria, in quanto i tecnici dell’azienda non furono in grado di trovare, in modo tempestivo un degno erede al loro modello di punta. VW scelse dunque l’inventiva dell’allora giovanissimo designer torinese Giugiaro, che riuscì – grazie alle sue idee – a far risalire la china alla Volkswagen. Modelli come Scirocco, Polo, Golf e Passat sono famosi tuttora e hanno portato l’azienda a vendere di nuovo in modo massiccio.

Qui di seguito, però, intendiamo soffermarci su una interessante tipologia di finanziamento Volkswagen: ci riferiamo al cd. Progetto Valore. Vedremo le sue caratteristiche principali e perchè conviene, ma ci soffermeremo anche sulle opinioni dei clienti che hanno provato questo finanziamento: che ne pensano? sono tutti soddisfatti oppure vi è qualche critica? Scopriamolo.

Finanziamento Volkswagen ‘Progetto Valore’: come funziona?

Personalizzazione è la parola d’ordine del finanziamento denominato ‘Progetto Valore’. Infatti, come riporta la casa automobilistica tedesca sul suo sito web ufficiale, Progetto Valore Volkswagen rappresenta il finanziamento personalizzato che permette al cliente che acquista un’auto Volkswagen, di guidarne una sempre nuova. Grazie a questa tipologia di finanziamento Volkswagen, il privato può scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze, ma anche la durata del piano di finanziamento. Può altresì scegliere l’anticipo, che oscilla tra un minimo dell’1% e un massimo del 35%. Non solo: è possibile anche determinare il chilometraggio annuo in base all’effettivo uso del mezzo a quattro ruote. Attraverso questi step, il cliente del Gruppo potrà ottenere una rata personalizzata e l’estensione di garanzia.

Non è finita qui. Il finanziamento Volkswagen intende distinguersi anche sotto altri punti di vista. Infatti, è facoltativo aggiungere ulteriori servizi come ad es. la copertura assicurativa o la manutenzione ordinaria. E, al termine della scadenza programmata il cliente potrà scegliere se tenere l’auto versando il Valore Futuro Garantito residuo, ma potrà diversamente anche decidere di restituirla chiudendo il contratto, oppure sostituirla con una nuova macchina del marchio Volkswagen. Tutto ciò, continuando a sfruttare i vantaggi di del finanziamento Volkswagen Progetto Valore.

LEGGI ANCHE >>> Finanziamenti Renault: i clienti sono soddisfatti?

I vantaggi del finanziamento Volkswagen Progetto Valore

Progetto Valore Volkswagen è una formula interessante per tutti coloro che amano guidare  un’auto sempre recente, con una copertura assicurativa ad hoc e un pacchetto manutenzione che preveda i tagliandi di cui alla manutenzione ordinaria. Punto di forza del finanziamento Volkswagen Progetto Valore risiede nel fatto che il guidatore versa solo una quota del mezzo (la metà) solitamente nei primi tre anni, personalizzando l’anticipo e conoscendo già il valore minimo del mezzo al terzo anno di vita. E dopo tre anni, come accennato, può decidere per l’acquisto vero e proprio, la restituzione o la permuta.

I vantaggi, a ben vedere, sono per ambo le parti, ossia cliente e concessionario. Infatti, quest’ultimo può ritirare in permuta auto tutto sommato non vecchie, con la manutenzione svolta in officine Volkswagen e con un residuo di garanzia della Casa madre sfruttabile sul mercato dell’usato.

Ricapitolando, sono sostanzialmente quattro i vantaggi di questo finanziamento Volkswagen: 

  • Auto nuova: la proprietà del mezzo a motore è dell’automobilista per tutta la durata del finanziamento. Alla fine, si può scegliere di sostituire il mezzo acquistando un’auto sempre nuova;
  • Importi bassi: il finanziamento in oggetto comporta il pagamento di mini-rate per il periodo del contratto, con la facoltà di scegliere l’opzione finale desiderata;
  • Valore Futuro Garantito: dalla data dell’acquisto, il cliente sarà certo del Valore Futuro Garantito riconosciuto al veicolo a quattro ruote al termine del finanziamento;
  • Flessibilità: il cliente potrà progettare il piano finanziario più idoneo ai propri interessi (anticipo da pagare, km inclusi e durata finanziamento).

Le opzioni accessorie del finanziamento Volkswagen: ecco quali sono

Per chiarezza, ribadiamo che personalizzazione è la parola chiave del finanziamento in questione. Infatti, il cliente è libero di includere nel Progetto Valore Volkswagen l’estensione di garanzia, che dal biennio classico di garanzia legale standard possono diventare 48 mesi o 80.000 km. Come già accennato, è poi possibile immettere nel finanziamento il pacchetto manutenzione – che comporta la manutenzione programmata – e l’assicurazione Incendio & Furto. Mentre il TAN è al 3,99%, ossia il Tasso Annuo Nominale del finanziamento.

Questi aspetti ben si abbinano al finanziamento Volkswagen Progetto Valore, che è dunque legato ad un anticipo su un numero di rate prestabilito e al Valore Futuro Garantito (VFG), che stabilisce qual è il valore minimo dell’auto dopo tre anni. Ciò però a condizione che sia rispettata la percorrenza chilometrica prefissata e che la macchina non subisca danni in questo lasso di tempo. Lo rimarchiamo per chiarezza: con detta formula l’auto è di proprietà del cliente del gruppo tedesco, che – scaduto il periodo di riferimento – può decidere di:

  • restituire il veicolo, acquistandone uno nuovo;
  • mantenere la proprietà del veicolo, versando il Valore Futuro Garantito (Maxirata Finale);
  • restituire il mezzo, chiudendo di fatto il contratto.

Nel caso il cliente voglia cambiare l’auto, potrà ‘utilizzare’ la differenza tra il valore reale dell’auto dopo tre anni e il VFG come anticipo.

Le altre tipologie di finanziamento Volkswagen

Ci siamo finora soffermati in particolare sul finanziamento Volkswagen Progetto Valore, ma in verità la casa automobilistica tedesca prevede altre interessanti tipologie di finanziamento auto. Ricordiamole in sintesi:

  • Finanziamento Più Credito, ossia il classico finanziamento a rate, con tasso fisso e rimborsi costanti; a fine prestito, si diventa proprietari del mezzo;
  • Finanziamento Drive Time, vale a dire l’innovativa formula finanziaria che permette di guidare il veicolo desiderato, a seguito del pagamento di un anticipo (acconto), per poi rimandare di due anni il saldo della parte rimanente;
  • Finanziamento Mekkano, ideato a favore di chi deve portare l’auto dal meccanico e necessita, per pagare il conto, di un prestito; grazie ad esso è altresì possibile acquistare accessori originali in maniera conveniente. E con questa speciale linea di finanziamento a tasso zero, il cliente può dilazionare le spese d’officina da 500 a 3.000 euro, personalizzando la durata fino ad un massimo di 24 mesi;
  • Leasing Finanziario, che rappresenta la soluzione ideale per coloro che lavorano attraverso l’utilizzo continuo delle auto. Per questa via, si può scaricare ancora più costi. Il tasso è fisso o variabile, in base alla scelta del cliente;
  • Finanziamento Grade, ossia un prestito a tasso zero (TAN 0%, TAEG 0%) per chi intende fare l’upgrade del mezzo. Il cliente deve soltanto decidere la rata mensile da pagare. Ma bisogna prestare attenzione al fatto che detto prestito non copre l’acquisto del veicolo in sé, ma soltanto degli equipaggiamenti extra desiderati. Inoltre, se il cliente vuole finanziare anche il resto del mezzo, può unire a Grade un supplementare finanziamento a tasso agevolato, versando un’unica rata mensile onnicomprensiva.

Ricordiamo altresì che con i prestiti di Volkswagen, si può acquistare praticamente ogni vettura della casa tedesca che si desidera. In ogni caso, per tutte le ulteriori informazioni di dettaglio rinviamo alla pagina ad hoc nel sito web ufficiale del Gruppo Volkswagen.

LEGGI ANCHE >>> Finanziamenti auto, tipologie e vantaggi. La guida rapida

Finanziamento Volkswagen Progetto Valore: quali sono le opinioni dei clienti? Pro e contro

Come al solito, diamo ora un occhiata ai pareri di coloro che hanno provato questa formula di finanziamento Volkswagen Progetto Valore, onde capire se davvero i clienti ne hanno apprezzato tutti i vantaggi presenti sulla carta oppure se invece c’è qualcuno che non è soddisfatto. Ciò ovviamente al fine di contribuire ad orientare il cliente verso la miglior scelta per le proprie esigenze.

I commenti positivi sul Finanziamento Volkswagen

Certamente non mancano i commenti dei clienti che sono tutto sommato soddisfatti di questa formula di finanziamento auto, tanto da averla preferita a tante altre alternative presenti sul mercato. Un vantaggio individuato da buona parte dei clienti della casa automobilistica tedesca è rappresentato dalla possibilità di sfruttare una formula “elastica” che permette all’automobilista di scegliere se conservare l’auto, restituirla o sostituirla con un’altra. Insomma, la personalizzazione del finanziamento sussiste realmente ed è apprezzata. Ulteriore vantaggio rilevato è rappresentato dalla conoscenza del valore del mezzo alla scadenza del periodo di finanziamento, già al momento della sottoscrizione del contratto.

Questo è vantaggio interessante: infatti il VFG viene contrattualizzato e consiste in un valore-base che può calare esclusivamente in presenza di danni. Altri hanno rilevato che il TAN relativo alla formula Progetto Valore Volkswagen è tutto sommato basso e dunque conveniente, specialmente se confrontato con altri finanziamenti. Buona anche l’assistenza clienti.

I commenti negativi sul finanziamento Volkswagen

In verità, è possibile rintracciare anche qualche commento non positivo nei confronti del finanziamento Volkswagen visto finora. Infatti c’è chi ha sottolineato i ‘rischi’ connessi all’applicazione di alcune clausole, che possono influire sul Valore Futuro Garantito. Infatti. è stato sottolineato che il contratto comporta infatti una percorrenza chilometrica massima nell’arco del periodo di finanziamento, con l’utilizzo di penali se è oltrepassata. Rilevato altresì, come elemento che gioca in qualche modo a sfavore di questo finanziamento,  che il mezzo non deve presentare danni, il cui valore sarebbe infatti defalcato dalla valutazione del mezzo.

Inoltre, qualche parere negativo riguardo alle informazioni su questo finanziamento Volkswagen, presenti nel sito web ufficiale del Gruppo: da alcuni sono ritenute nel complesso scarne, tanto da imporre di recarsi di persona da un concessionario per avere tutte le informazioni di dettaglio e capire bene se il finanziamento in questione è adatto alle proprie esigenze. Gli stessi dettagli del finanziamento sono risultati ad alcuni un po’ astrusi o comunque difficilmente comprensibili a una prima lettura. Ma in questo caso, molto dipende anche dalla preparazione e competenza in materia del singolo automobilista.