Il cashback all’atto conclusivo, per la sua prima parte, poi sotto con i premi dal prossimo 1 luglio. Come non perdere i nostri soldi.

Cashback pos
Foto © AdobeStock

Il cashback si avvia ai suoi ultimi giorni, almeno per quel che riguarda la prima parte dell’iniziativa fortemente voluta dal Governo Conte. Il prossimo 30 giugno, infatti, in pratica nella giornata di domani, ci sarà lo stop a tutte le operazioni. Il che consentirà a chi ha raggiunto le fatidiche 50 transazioni di ricevere il 10% dell’importo complessivo speso in operazioni di ogni tipo, con bancomat o carta di credito, fino ad un massimo di 150 euro.

Per quelli invece che rientreranno tra i primi 100mila della classifica generale degli utenti che hanno aderito all’iniziativa cashback, scatterà il superbonus da 1500 euro. L’iniziativa ha coinvolto fortemente gli italiani, per la prima volta spinti ai consumi con la promessa certa d una piccola quota di quanto in realtà utilizzato per varie operazioni. Ad oggi insomma ci sono da riscuotere i frutti del lavoro fatto negli scorsi sei mesi.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, rimborsi in arrivo: tutto quello che c’è da sapere, Iban compreso

Cashback siamo agli sgoccioli: l’iniziativa riprenderà fino al prossimo dicembre

Il cashback entrato prepotentemente nelle abitudini degli italiani come un vero e proprio impegno. Raggiungere il numero di transazioni utili ad ottenere il tanto ambito rimborso, oppure provare ad entrare tra i primi 100mila e quindi ambire ai 1500 euro di super bonus. L’iniziativa di certo ha fatto breccia quantomeno nei sentimenti degli italiani, stuzzicati dall’idea di creare una sorta di salvadanaio man mano che le varie operazioni andavano concludendosi.

L’attesa ad oggi, per chi è tranquillo delle sue 50 operazioni è tutta per il prosieguo dell’iniziativa, dal 1 luglio fino al prossimo dicembre. L’operazione infatti non si ferma, e la sua continuazione è assicurata. Si prospetta un nuovo natale all’insegna del cashback quindi con spese pazze per regali e addobbi pur di raggiungere il famigerato numero delle 50 operazioni. Gli italiani, ora sono educati a quella modalità d’acquisto, ed è un bene, per contrastare ad esempio l’evasione fiscale.

LEGGI ANCHE >>> Cashback: tra pochi giorni via ai rimborsi per 6milioni di italiani

Le operazioni stanno insomma per concludersi e non resta altro che aggrapparsi agl ultimi minuti per provare a raggiungere le 50 transazioni o per scalare la classifica, i giochi, ancora per poco, sono aperti.