Crédit Agricole è un gruppo bancario di portata internazionale, assai diffuso anche in Italia, dove conta centinaia di migliaia di clienti. Conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’ è un prodotto centrale del gruppo. Ecco come funziona e i pareri dei clienti.

Estratto conto corrente

Oggi il gruppo bancario Crédit Agricole si è fatto conoscere anche in Italia, grazie a istituti come Crédit Agricole FriulAdria e Crédit Agricole Carispezia.

Questo operatore si distingue per una vasta gamma di servizi e prodotti, conta più di 50 milioni di clienti e si caratterizza per essere un istituto bancario cooperativo francese, fondato nel 1894. È formato da una serie di Casse locali e regionali e da Crédit Agricole S.A., ossia società che di fatto determina le strategie del Gruppo bancario.

In Italia, Crédit Agricole ha lanciato ‘Easy‘, ossia il nuovo conto corrente online dell’istituto, che vuole essere al passo con i tempi e venire incontro alle mutate esigenze di una clientela sempre più evoluta dal punto di vista tecnologico.

Di seguito vedremo dunque gli aspetti essenziali di questo conto, per poi dare un’occhiata come al solito ai commenti delle persone che hanno provato questo c/c. Prevale soddisfazione o le critiche sono predominanti?

Conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’: che cos’è in breve

Lo abbiamo accennato, il conto corrente è chiamato oggi ‘Easy’, ma era noto nel recente passato con il nome di Conto Adesso, ora non più disponibile per la clientela. Il conto, come dice la parola stessa, vuole essere di facile gestione ed utilizzo per i clienti. Caratteristica cruciale è l’assenza di spese e la facilità di apertura direttamente via web.

Come già per tanti altri istituti ben attrezzati ed al passo con le nuove tecnologie, il conto può infatti essere aperto in pochissimi minuti, servendosi di un pc o di uno smartphone.

Altra peculiarità di fondo è che il conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’ comporta, su domanda del cliente, una carta di debito evoluta (Easy Plus), per effettuare i propri acquisti via web o da cellulare con Google Pay o Apple Pay.

L’offerta insomma si caratterizza per essere alquanto articolata, nella finalità di rispondere alle varie esigenze dell’eterogenea clientela.

LEGGI ANCHE: Offerta conti e carte Illimity Bank, che cosa c’è da sapere e i pareri dei clienti

Le caratteristiche chiave del conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’

Abbiamo accennato che il gruppo Crédit Agricole ha previsto questo conto corrente in sostituzione del Conto Adesso; l’istituto altresì lo propone a condizioni tutto sommato interessanti, se confrontate con simili offerte da parte della concorrenza. Conto ‘Easy’ si caratterizza per l’assenza di spese; e per la sua forma ‘digitale’ attraverso app dedicata.

Oggigiorno, ogni istituto di credito che si rispetti mette a disposizione un‘app specifica per smartphone per gestire tutte le operazioni comodamente dove si vuole, e quando si vuole. Ovviamente Crédit Agricole non fa eccezione e dà la possibilità di scaricare questa app in maniera gratuita.

In sintesi, di seguito riassumiamo i tratti essenziali del conto corrente ‘Easy’ del gruppo bancario Crédit Agricole:

  • Istituto bancario: Crédit Agricole;
  • Tipo di conto: conto corrente online;
  • Operatività: online e in filiale;
  • Servizi alert: SMS, push, e-mail;
  • Canone conto Easy: zero euro;
  • Carta di debito internazionale: Easy Cash circuito maestro;
  • Carta di credito: su richiesta Nexi Classic o Gold;
  • Numero operazioni: illimitate.

Quali sono i costi del conto corrente ‘Easy’ di Crédit Agricole?

Da rimarcare subito che il conto corrente di Crédit Agricole è un conto molto vantaggioso economicamente: il canone è infatti a costo zero. Inoltre, non si paga anche per i bonifici fatti online; la carta di debito (bancomat); oltre ai prelievi negli ATM sia in Italia che in Francia. A dire il vero, però, condizioni simili si ritrovano anche in altri istituti di credito.

A questo punto in sintesi ecco una panoramica di costi fissi e variabili del conto corrente Easy.

Riepilogo costi fissi conto corrente ‘Easy’ di Crédit Agricole

  • Spese di apertura del conto: zero euro;
  • Canone annuale: zero euro;
  • Spese annue per conteggio e competenze: zero euro;
  • Numero operazioni nel canone: illimitato;
  • Imposta di bollo: 34,20 euro per giacenze al di sopra dei 5000 euro;
  • Canone carta di debito: zero euro.

Si può agevolmente notare dunque che il conto corrente Easy di Crédit Agricole consiste di un conto zero spese, a parte per l’imposta di bollo che, in base alla normativa vigente, ha un costo di 34,20 € l’anno se in giacenza si va oltre i 5mila euro. Pertanto, detta imposta già vista anche altrove, non è azzerabile.

Attenzione anche alla fase di apertura e la gestione del conto, se è compiuta via web non implica particolari costi. Se invece, il cliente va in filiale dovrà sostenere dei costi. Ricordiamo che Crédit Agricole è banca diretta, ossia in grado di fornire i suoi servizi al cliente senza bisogno di intermediari; ma conserva altresì la sua rete di uffici e filiali sparse per il territorio.

Riepilogo costi variabili conto corrente ‘Easy’ di Crédit Agricole

A questo punto, vediamo i costi variabili compresi nel conto corrente ‘Easy’ di Crédit Agricole:

  • Bonifico SEPA con addebito in conto corrente via web verso stessa banca: zero euro;
  • Bonifico allo sportello verso stessa banca: 2 euro;
  • Bonifico via web verso altre banche: zero euro;
  • Bonifico allo sportello presso altre banche: 2,50 euro;
  • Prelievo ATM Crédit Agricole in Italia e Francia: zero euro;
  • Prelievo ATM presso altre banche: 2,10 euro (24 prelievi all’anno gratuiti);
  • Invio estratto conto online e arrivo con e-mail: zero euro;
  • Invio estratto conto di carta per posta: 0,85 euro;
  • RAV: 0,77 euro;
  • F24 e MAV: zero euro;
  • Bollettini Postali: 2 euro più spese postali;
  • Domiciliazione utenze: zero euro;
  • Accredito di stipendio o pensione tramite bonifico: zero euro.

Chi sono i destinatari di questo conto corrente Crédit Agricole?

Alla luce di questi elementi, va da sè che il conto corrente Easy di Crédit Agricole è particolarmente consigliato per chi sfrutta il canale online dei servizi bancari, giacchè i costi sono davvero contenuti rispetto a tutto quello che si potrebbe fare allo sportello con il classico addetto.

Da notare che detto conto corrente Crédit Agricole privilegia chi compie prelievi presso ATM del gruppo Crédit Agricole in Italia e in Francia, infatti sempre gratis. Pertanto se il cliente si appoggia ad un’altra banca, è applicata una commissione. Ma attenzione: è comunque possibile effettuare fino a 24 prelievi all’anno gratis presso gli ATM di altri istituti bancari. Dopo questi 24, i costi di commissioni non sono tuttavia esigui.

I clienti che compiono di solito poche operazioni e che hanno bisogno di uno mezzo facile, chiaro e conveniente faranno bene a orientarsi verso questo conto. Altrimenti, così come indicato nel sito web ufficiale del colosso francese, coloro che abbisognano di qualche funzionalità in più, possono optare per il conto Smart o Full. Ma l’utente medio potrà già essere soddisfatto delle caratteristiche del conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’.

Conto Crédit Agricole Easy, in virtù della carta di debito internazionale, è anche un conto perfetto per ama viaggiare molto per ragioni di turismo o lavoro.

In sintesi, detto conto corrente è adatto a chi ama ridurre i tempi, sfruttando le funzioni del web; non solo gente giovane, ma tutti coloro che hanno pratica con le moderne tecnologie. Peraltro, le app sia per il conto che quella ad hoc, Nexi Pay, aiutano la gestione da dispositivo.

Conto corrente Crédit Agricole: come può essere aperto?

Vediamo ora, quali sono i passi da compiere per aprire il conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’. Ovviamente il percorso è pensato per risultare intuitivo e di facile completamento per tutti gli utenti, in modo autonomo e senza per forza bisogno della filiale.

Ebbene, per aprire il conto corrente Crédit Agricole è sufficiente recarsi sul sito web ufficiale ed essere provvisti di carta identità o patente di guida; tessera sanitaria o codice fiscale; un cellulare o un PC con webcam o fotocamera.

Ecco dunque in sintesi gli step da rispettare per ottenere il conto corrente in oggetto:

  • Andare sul sito web ufficiale di Crédit Agricole;
  • Scegliere una filiale di riferimento, fisica o virtuale. E’ chiaro che se un utente opera attraverso il cd. Internet Banking, si tratterà di filiale virtuale;
  • Essere in possesso di tutti i documenti obbligatori, incluso un eventuale IBAN di altro conto se dovesse servire;
  • Compilare l’anagrafica con i propri dati;
  • Verificare la propria identità o con bonifico bancario (di almeno 50 euro) o con un selfie, rispettando le indicazioni date e tenendo bene in vista il proprio documento d’identità;

In ogni caso, per tutte le delucidazioni e possibili dubbi, è attivo un servizio ad hoc, che può essere utilizzato dal cliente interessato ai prodotti e offerte Crédit Agricole, in questa pagina web.

LEGGI ANCHE >>> Cos’è il social trading e come investire senza correre rischi

Le opinioni dei clienti che hanno provato il conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’: pro e contro

A questo punto, come al solito, diamo un’occhiata ai pareri degli utenti che hanno sperimentato questo conto corrente del gruppo francese, focalizzandoci su punti di forza ed eventuali punti deboli dell’offerta. Ciò per contribuire ad orientare il cliente verso la miglior scelta per le proprie esigenze.

I commenti positivi sul conto corrente Crédit Agricole

In effetti, i pareri di chi è soddisfatto della scelta fatta, non mancano. Il conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’ è ritenuto conveniente da chi sottolineato che ha sostituito il precedente conto Adesso, prevedendo caratteristiche vantaggiose. E’ un conto zero spese, adatto ai servizi online e anche l’app dedicata da molti è ritenuta intuitiva e efficace. Anche laddove vi sono costi, per molti clienti questi non sono in verità ingenti.

Elogi soprattutto da chi è pratico con le moderne tecnologie e dunque preferisce risparmiare tempo gestendo tutte le varie operazioni dal proprio dispositivo collegato ad internet.

C’è anche chi ha espresso parere positivo con riferimento al servizio offerto dal call-center/customer-care  e in rapporto alle tempistiche di apertura del conto corrente Crédit Agricole, notando altresì significative differenze in positivo rispetto ad altri istituti.

Altri ancora hanno apprezzato la gratuità del canone annuo e il fatto che la carta di debito (bancomat) è inclusa. Inoltre, commenti positivi con riferimento ai prelievi gratis in Italia e Francia (stessa banca).

Più di un utente ha invece apprezzato la telefonata di cortesia per dare il benvenuto e anche l’iter di riconoscimento ha avuto una valutazione tutto sommato positiva.

Altro punto di forza per gran parte dei clienti è la solidità del marchio Crédit Agricole, che conta più di 50 milioni di clienti in tutto il mondo, ed è presente in decine e decine di paesi.

I commenti negativi sul conto corrente Crédit Agricole

Tuttavia, come per la generalità degli istituti di credito, qualche nota stonata si registra sempre. D’altronde convincere appieno proprio tutti è operazione impossibile per chiunque.

Per esempio alcuni clienti hanno rilevato il problema rappresentato dalle commissioni non esigue per altre banche; ed anche hanno lamentato il fatto che l’imposta di bollo è a carico del cliente di Crédit Agricole. Inoltre, sempre in riferimento all’apertura e gestione del conto corrente Crédit Agricole ‘Easy’, non pochi hanno notato una certa lentezza del servizio nelle varie filiali. Anzi, queste non brillerebbero – a detta di alcuni utenti – per disponibilità, cortesia, e efficacia delle risposte del personale.

Qualcuno ha altresì rilevato alcuni imprevisti intoppi negli iter burocratici, che pur permangono anche in una banca che intende offrire i suoi servizi integralmente via web. Alcuni inoltre hanno segnalato che l’app non sarebbe di così facile navigazione ed anche il sito web ufficiale del gruppo presenterebbe dei punti su cui chi non è esperto e ferrato della materia bancaria, ha comunque bisogno di chiarimenti e delucidazioni.

Ma concludendo, occorre dire che in linea di massima, nella bilancia dei pro e contro, i primi prevalgono nettamente sui secondi.