Il nuovo Bonus Tv 2020 consente di poter avere una somma in denaro senza l’obbligo di presentazione del modello ISEE. Vediamo quando e come ciò è possibile

Bonus Tv 2021
Fonte Adobe

Gli ammortizzatori sociali sono sempre dietro l’angolo in questo periodo. Uno decisamente interessante alla luce del passaggio al nuovo digitale terrestre (Dvb-T 2 con codifica Hevc main 10) è il Bonus Tv 2021. Lo switch definitivo avverrà a giugno del 2022, quindi c’è ancora un anno di tempo per mettersi al passo.

Per questo Mise e Mef sono al lavoro per varare il decreto attuativo che renderà disponibile una volta per tutte i fondi (circa 100 milioni di euro) per poter aiutare i cittadini in questa transizione. Scopriamo come funziona e di quanto potranno beneficiare le persone che ne faranno richiesta.

LEGGI ANCHE >>> Bonus TV, importanti cambiamenti in vista: cosa c’è da aspettarsi

Bonus Tv 2021: come effettuare la richiesta

È bene precisare subito che non ci sarà bisogno del modello ISEE, richiesto per altri compensi elargiti dal Governo in questa lunga fase contrassegnata dalla pandemia. Andando invece nello specifico del consenso, si potrà quindi usufruire di 100 euro per rottamare i vecchi apparecchi televisivi.

L’unico limite è che potrà essere richiesto solo una a famiglia. Quindi, l’obiettivo è agevolare le persone a questo ennesimo cambiamento abbattendo il limite ISEE che in passato era stato abbastanza vincolante.

Basti pensare che fino a 20mila euro lo sconto era di appena 50 euro. Un miglioramento non di poco conto, che sicuramente spingerà le persone a richiederlo. Fino ad ora bisognava presentarsi presso il rivenditore con una certificazione che attestava un ISEE al si sotto della soglia sopracitata.

LEGGI ANCHE >>> Bonus Tv 2021 si arricchisce: nuovo importo e nuovi beneficiari

D’ora in poi sarà sicuramente più semplice, anche se non essendo stato ancora varato il decreto in maniera ufficiale, bisogna ancora pazientare per conoscere le nuove disposizioni. Per questo sono tutti alla finestra in attesa di capire come si evolverà la situazione, che in fin dei conti, interessa un po’ tutti.