In arrivo il Bonus Tv 2021, ricco di novità che verranno introdotte tra poche settimane. Cambia l’importo, si amplia la platea dei beneficiari e introduce un nuovo importantissimo requisito. 

Adobe Stock

Il primo Bonus Tv è stato introdotto nel 2019 al fine di incentivare la sostituzione del vecchio schermo con un nuovo televisore di ultima generazione. Il nuovo acquisto è necessario dato che dal mese di giugno 2022 si potranno vedere i contenuti televisivi solamente attraverso tv o decoder compatibili con gli standard di trasmissione che sono stati introdotti. L’agevolazione, ancora in vigore, prevede un bonus di 50 euro e la possibilità di richiederlo dalle persone che presentano Isee inferiore a 20 mila euro. Con il nuovo Bonus Tv 2021 importo e requisiti cambieranno e sarà una gran bella sorpresa per i contribuenti.

Leggi anche >>> Bonus bebè: i requisiti per poterlo ottenere dall’INPS

Novità introdotte dal Bonus Tv 2021

Unsplash

Il nuovo Bonus Tv che verrà attivato per l’anno 2021 sarà l’occasione perfetta per sostituire il vecchio televisore con uno adatto ai nuovi standard di trasmissione. E’ consigliabile approfittare dell’agevolazione prima dell’inizio della fase di transizione, prevista a partire dal mese di settembre 2021. Ma quali sono le novità introdotte dalla nuova versione del Bonus?

L’importo non sarà più di 50 euro ma raddoppierà arrivando a 100 euro. Lo scopo è invogliare chi ancora non l’ha fatto ad acquistare una tv di ultima generazione. Inoltre, la procedura si semplificherà dato che il Bonus Tv non sarà più destinato solamente agli utenti con Isee inferiore a 20 mila euro ma a tutti i contribuenti.

Leggi anche >>> Bonus casalinghe e mamme disoccupate: la grande opportunità da non perdere

Isee addio, una sorpresa per tutti

Il nuovo Bonus Tv valido per il 2021 potrà essere richiesto indipendentemente dall’Isee. Ognuno di noi potrà ottenere i 100 euro dato che il requisito di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente inferiore ai 20 mila euro non si dovrà più soddisfare. L’eliminazione giungerà gradita a tante persone che non erano rientrate tra i destinatari del primo Bonus per poche migliaia di euro o anche meno.

Lo sconto dei 100 euro si potrà ottenere direttamente in negozio al momento dell’acquisto. Il rivenditore, poi, recupererà la somma attraverso il credito d’imposta. La somma stanziata per l’agevolazione dovrebbe aggirarsi intorno ai 100 milioni di euro e ogni famiglia potrà usufruirne una sola volta.