In seguito ad un grave errore è stato ritirato dagli scaffali un lotto di questo prodotto. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quale si tratta.

Scaffali di un supermercato (Fonte foto: web)

A partire dalla pasta, passando per la pizza, fino ad arrivare a spezie e condimenti di vario tipo e provenienza, sono davvero tante le pietanze che ogni giorno allietano le nostre tavole, riuscendo così a soddisfare i palati sia di grandi che di piccini. Oltre ai sapori, però, è sempre bene prestare attenzione ai vari alimenti contenuti nei piatti, soprattutto in caso di allergie.

La sicurezza alimentare, d’altronde, non deve mai essere sottovalutata. A tal proposito, quindi, è bene sapere che di recente è stato ritirato il lotto di un prodotto per rischio allergeni, in seguito ad un grave errore. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quale si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Pesto genovese ritirato dagli scaffali: non mangiatelo

Errore gravissimo, non mangiate questo prodotto: curry al posto della curcuma

Fonte: Sito del Ministero della Salute

Il ministero della Salute ha di recente pubblicato l’avviso di richiamo di un lotto di curry a marchio Consilia, in quanto, per via di una “errata etichettatura del prodotto: alcune confezioni potrebbero riportare un’etichetta retro con indicazione “curcuma essiccata macinata – 105 g”, anziché “miscela di spezie, sale, fecola ed erbe aromatiche – 100g”, risultando in una incorretta identificazione degli ingredienti“. Inoltre, poiché il curry contiene l’allergene senape, il prodotto con l’etichetta errata comporta un rischio per le persone allergiche.

Il prodotto oggetto di richiamo, ricordiamo, è venduto in barattoli in Pet da 100 grammi, ma l’etichetta sbagliata riporta 105 grammi. Appartiene al lotto L06350U e il termine minimo di conservazione è fissato per il 31/12/2023. Entrando nei dettagli, è prodotto per Sun Soc. Cons. Arl da Drogheria e Alimentari Spa nello stabilimento di viale Nilde Iotti 23/25 a Scarperia e San Piero, nella città metropolitana di Firenze.

LEGGI ANCHE >>> Via i frollini dagli scaffali: “Questo componente non dovrebbe esserci”

Oltre all’errore di etichettatura in sé, a portare al ritiro di questo prodotto è il fatto che il curry contenga senape. Proprio per questo motivo, a scopo precauzionale, si invita le persone allergiche a questo alimento di non consumare il prodotto in questione, provvedendo a restituirlo presso il punto vendita dove è stato acquistato.