La classifica migliore pasta è stata redatta da Altroconsumo. Vediamo quali sono presenti e soprattutto quali sono nelle posizioni di vertice 

Classifica migliore pasta
Fonte Pixabay

Seppur non sia rinomata e decantata come altre graduatorie, è innegabile che sia piuttosto curiosa. Stiamo parlando della classifica della migliore pasta stilata da Altroconsumo. Un lavoro meticoloso visto che i prodotti presi in considerazione sono stati sottoposti a diversi test di laboratorio.

Sono stati presi in esami alcuni parametri come il contenuto di fibre e proteine, la presenza di grano tenero e tracce di eventuali impurità. Successivamente sono stati analizzati l’aspetto della pasta a crudo e i risultati dopo la cottura (tra cui anche l’assorbimento di sugo o altri tipi di condimenti).

LEGGI ANCHE >>> La pasta non conosce crisi: il super incremento di vendite nel 2020

Classifica migliore pasta: quali marche sono presenti e quali sono sul podio

Prima di andare nel dettaglio e vedere quali grandi firme si celano dietro le migliori qualità di pasta è bene tenere a mente alcuni parametri che possono aiutare e non poco a fare la scelta giusta.

Deve avere una tonalità intensa di giallo e fare un rumore secco quando si spezza. Se così non fosse, è bene diffidare. Attenzione inoltre alla presenza di piccoli puntini bianchi o neri che rappresentano rispettivamente lavorazione non impeccabile e impurità.

Di seguito ecco le prime 3 in graduatoria con voti espressi in centesimi:

  • Libera Terra con 79/100 (marchio cooperative associazione Libera),
  • Linea Equilibrio di Esselunga con 74/100 (creata dalla nota catena di supermercati),
  • Sgambaro con 72/100 (nata dall’idea di un mugnaio Veneto).

La Esselunga è quella meno onerosa. Un pacco da 500 grammi ha un costo di inferiore ad 1 euro, mentre delle confezioni del medesimo peso delle altre 2 marche hanno un prezzo di 1,50 euro. 

LEGGI ANCHE >>> Le migliori botteghe di cibo del mondo? Le indica il Financial Times

Tra gli altri grandi marchi di pasta riconducibili a noti supermercati c’è anche Vivaverde di Coop con una votazione di 63/100, Carrefour con 57/100 e Conad con 54/100. Tornando invece alle marche classiche spazio a Voiello con 69/100, Barilla e De Cecco con 66/100, la Molisana con 65/100 e la Rummo con 64/100. Naturalmente tra queste intercorrono delle lievi differenze economiche, ma i numeri testimoniano come la qualità sia sempre molto alta.